22 Lug 2020

7DAYS EuroCup, le avversarie della Germani: ratiopharm Ulm

A Ulm, cittadina tedesca affacciata sul Danubio e celebre per avere dato i natali ad Albert Einstein, brilla un gioiellino cestistico sotto il vessillo del colosso farmaceutico Ratiopharm. La tradizione a spicchi della città è di lunga data e affonda le proprie radici già nel lontano 1846, anno in cui ebbe origine la polisportiva SSV Ulm, la più antica società sportiva locale.

Sull’ossatura di questa storica società, dal 2001 il club fondato da Andreas Oettel e Thomas Stoll ha legato il proprio nome alla Ratiopharm, assicurandosi negli anni una credibilità sempre maggiore dentro e fuori i confini nazionali. Dal 2006, anno in cui Ulm conquistò la promozione in Bundesliga, il club infatti è stato protagonista vincente di un’escalation di successi che ne celebrano l’indiscusso valore.

Da annotare sugli annali nero-arancioni è certamente la stagione 2012-2013, nella quale i teutonici hanno fatto incetta di traguardi positivi: terminata al terzo posto la regular season, Ulm arrivò fino alle semifinali di play-off scudetto, disputando la finale di Supercoppa tedesca e la finale di Coppa di Germania e approdando ai quarti di finale di EuroCup: quest’ultimo sarà il picco massimo raggiunto dalla squadra nella competizione.

Sulla scia delle tappe memorabili non può mancare anche il primo posto in classifica conquistato in Bundesliga nel 2016-2017, con le successive semifinali play-off scudetto, i quarti di finale di Coppa di Germania e le Top 16 di EuroCup. 

L’esperienza europea non è certo una novità per il Ratiopharm Ulm, che nel proprio palmarès conta ormai otto partecipazioni all’EuroCup negli ultimi nove anni, di cui sei consecutive, e si appresta a collezionare la centesima apparizione nel circuito, che curiosamente cadrà proprio in occasione della gara del PalaLeonessa del 7 ottobre prossimo.

Per la seconda volta nella propria storia, però, nella scorsa stagione l’avventura del ratiopharm si è conclusa al termine della regular season, con un bottino assai scarno di una vittoria e nove sconfitte. Il solo successo ottenuto dai tedeschi è stato raccolto contro il Maccabi Rishon LeZion, mentre la resa è arrivata nelle rimanenti nove partite: un’annata decisamente storta sul fronte europeo, che verosimilmente potrà rappresentare l’occasione di riscatto per la stagione a venire.

Tra le squadre del Gruppo B, Ulm è l’unica che la Germani Brescia ha già incontrato sul proprio cammino europeo. Gli incroci tra la Leonessa e la formazione tedesca furono particolarmente amari per la squadra bresciana: nella gara d’andata, infatti, il ratiopharm la spuntò di un solo punto, capitalizzando un canestro di Reinhardt negli ultimi secondi di gara. Ancora più amaro l’esito dell’ultima gara del girone, che rappresentava un vero e proprio spartiacque: i tedeschi passeggiarono al PalaLeonessa (97-80) e conquistarono il pass per le Top 16, mentre Brescia fu costretta a interrompere bruscamente la sua prima avventura europea.

La squadra attuale, che sostanzialmente è ancora da costruire, è ben lontana da quella che inflisse un grosso dispiacere alla Germani. Del resto, la stagione 2019-2020 ha rappresentato una svolta epocale dalle parti di Ulm, con la fine dell’era di Thorsten Leibenath, sulla panchina del club tedesco per otto stagioni consecutive e coach dell’anno nella stagione 2016-2017, e l’inizio dell’avventura dello sloveno Jaka Lakovic, messo sotto contratto per un triennio.

Leibenath, rimasto tra i ranghi del club ricoprendo il ruolo di direttore sportivo, continua a dare il proprio contributo in fase di costruzione della squadra gestita in campo da Lakovic, che può mettere sul piatto l’esperienza maturata in una lunga e fruttuosa carriera da giocatore, con esperienze al Panathinaikos Atene e Barcelona (ha vinto l’EuroLeague nel 2001), e, per una stagione e mezza, ad Avellino.

Il coach sloveno cercherà di confermare gran parte del proprio roster, che ha chiuso la stagione in maniera positiva, raggiungendo le semifinali playoff del campionato tedesco. Nel frattempo, ha già incassato la conferma dello storico capitano Per Günther, che ha annunciato la propria permanenza in maglia ratiopharm per la tredicesima stagione consecutiva, la giovane guardia Timo Lanmüller e il play Thomas Klepeisz, già pedina della Nazionale austriaca. 

I presupposti per ritrovare la via del successo anche nella cornice dello stimolante scenario di EuroCup, dunque, ci sono dunque tutti: Ulm è una piazza tradizionalmente portata a fare bene nel campionato tedesco e gode di assoluta autorevolezza agli occhi delle avversarie europee, contro le quali vorrà battersi per tornare ai fasti vincenti delle passate esperienze. 


GARA D’ANDATA
MERCOLEDÌ 7 OTTOBRE 2020 | ORE 20.30
@ PALALEONESSA A2A DI BRESCIA


GARA DI RITORNO
MARTEDÌ 10 NOVEMBRE 2020 | ORE 19.30
@ RATIOPHARM ARENA DI ULM


ULTIMO AGGIORNAMENTO | MERCOLEDÌ 22 LUGLIO 2020

Newsletter

Iscriviti per ricevere aggiornamenti sulla vita della squadra e numerose offerte esclusive