5 Feb 2020

Altro boccone amaro per Brescia, alla Germani non riesce il colpo a Patrasso

Non riesce il colpaccio in terra greca alla Germani, che nel penultimo e cruciale turno di Top 16 di EuroCup incassa una bruciante sconfitta per mano del Promitheas Patrasso. 67-56 è il punteggio finale di una gara che ha visto la Leonessa, ancora orfana di Luca Vitali, all’incessante inseguimento della formazione avversaria, tosta, attrezzata e compatta per tutto l’arco dei quaranta minuti.

Assieme al tentativo di tornare in Italia con il successo, per Brescia nei minuti finali sfuma anche il tentativo di mantenere a proprio favore la differenza canestri con i greci, che al PalaLeonessa avevano perso di 6 lunghezze. Tutto questo rende ulteriormente complicato il cammino verso il passaggio del turno, che ora dipenderà anche e soprattutto dai risultati che matureranno sugli altri campi.

Tra le mura della Dimitris Tofalos Arena, i giochi cominciano all’insegna di un grande equilibrio. A testimoniarlo, oltre al punteggio in chiusura del primo quarto (16-16) sono anche i dati che emergono dalle statistiche delle due squadre, bilanciati e affini in ogni voce. Intensità è la parola d’ordine della sfida: nel secondo periodo Patrasso prova a piegare la Leonessa, che in qualche occasione perde il filo in attacco e concede pericolosi allunghi (i greci toccano anche +10) ma è anche instancabile lottatrice e, pur navigando controcorrente, nei minuti finali del primo tempo stringe i denti e trova la forza per risalire (35-32).

Per imporre la propria legge, nella seconda parte di gara Brescia è chiamata a compiere uno sforzo extra, condizione necessaria per domare l’onda d’urto ellenica. I tentativi non mancano, tantomeno la voglia di rivalsa: il Promitheas, però, scappa ancora sulla doppia cifra di vantaggio a metà terzo quarto.

La Germani raccoglie nuovamente le energie, nel finale del terzo periodo dimezza il divario e nei 10′ finali partecipa a una gara che assomiglia sempre di più a una battaglia: la benzina greca sembra non esaurirsi mai, specialmente per alimentare la lotta a rimbalzo che Patrasso governa, mentre la fatica inizia a pesare sull’estenuante rincorsa della Leonessa.

Grazie a Laquintana (top scorer di giornata con 16 punti) e Horton (15+9 rimbalzi), gli uomini di coach Esposito mantengono viva la partita e, con essa, anche le speranze di ribaltarne il destino: il Promitheas non concede però sgambetti e a scivolare è invece la Germani, che lascia per strada un successo potenzialmente decisivo.

Archiviato il ko, il quarto consecutivo tra campionato e coppa, i biancoblu sono attesi domenica sul parquet di casa per il confronto con Trieste, occasione per cercare di tornare al successo e riprendere la strada maestra interrotta da un paio di settimane. Per il prossimo impegno di EuroCup, ultima giornata di Top 16, si dovrà invece aspettare sino al 3 marzo in occasione della sfida contro l’Umana Reyer Venezia, cercando di capire quale sarà il risultato della gara che i veneti stanno disputando con Oldenburg e dal quale dipendono anche le sorti europee della Germani.

“Congratulazioni al Promitheas, che ha giocato con aggressività e fisicità per tutti i 40′ – spiega coach Esposito -. Nei momenti chiave del match ha controllato i possessi e li ha giocati meglio di noi. Sono soddisfatto perché la squadra ha lottato per tutta la partita, anche se non è stato abbastanza. Sono orgoglioso di ciò che abbiamo fatto stasera e credo che alla fine Patrasso abbia giocato meglio di noi, meritando la vittoria”.

“Sapevamo che a questo livello, alle Top 16, si gioca un basket molto fisico e che è importante avere un roster in salute, cosa che ora purtroppo non abbiamo – conclude il coach della Germani -. Ora non ci resta che fare il massimo per chiudere il girone con una vittoria e poi vedere che cosa accade”.

PROMITHEAS PATRAS BC-GERMANI BRESCIA LEONESSA 67-56 (16-16, 35-32, 57-51)
Promitheas Patras BC: Bell ne, Hall 11 (2/6, 2/3), Babb 5 (1/7 da tre), Lypovyy ne, Agravanis 10 (2/5, 2/5), Mavrokefalidis 15 (6/12, 0/1), Kaselakis 4 (0/1, 1/2), Mantzaris 10 (4/8, 0/6), Katsivelis 8 (3/3, 0/1), Fieler, Jones 4 (2/2), Mantzoukas ne. All: Giakis
Germani Brescia Leonessa: Zerini, Warner 4 (2/2, 0/1), Trice 4 (0/3, 1/2), Abass 4 (2/5, 0/3), Cain 2 (1/4), Laquintana 16 (4/8, 2/3), Lansdowne 4 (1/5, 0/1), Guariglia ne, Horton 15 (6/11, 1/4), Moss 5 (2/4, 0/3), Sacchetti 2 (0/2 da tre). All: Esposito
Arbitri: Hordov (CRO), Juras (SER) e Lavrukhin (RUS)
Note: Tiri da 2: Patras 19/37 (51%), Brescia 18/44 (41%) | Tiri da 3: Patras 6/25 (24%), Brescia 4/20 (20%) | Tiri liberi: Patras 11/20 (55%), Brescia 8/9 (89%) | Rimbalzi: Patras 42 (33 RD, 9 RO), Brescia 42 (33 RD, 9 RO)

Newsletter

Iscriviti per ricevere aggiornamenti sulla vita della squadra e numerose offerte esclusive