4 Feb 2020

Patrasso, qui si fa la storia: per la Germani sfida epica contro il Promitheas

Nel V secolo a.C. il Peloponneso fu teatro di una serie di battaglie tra Atene e Sparta, raccontate dallo storico Tucidide ed entrate nei libri di storia di tutto il mondo. Incastonata proprio in quella regione, stavolta sarà Patrasso a ospitare la battaglia tutta sportiva tra Promitheas e Germani Brescia Leonessa, che a due turni dalla chiusura delle Top 16 di EuroCup vanno a caccia di una vittoria che potrebbe essere decisiva.

Con 80′ ancora da disputare, la posta in palio sul parquet della Dimitri Tofalos Arena è altissima ed entrambe le squadre hanno la consapevolezza che portare a casa la vittoria farebbe tutta la differenza del mondo tra il proseguire o interrompere il proprio cammino europeo.

Arrivate a questo punto della stagione, entrambe le squadre non possono che essere ingolosite dall’idea di poter passare il turno e giocare i quarti di finale di EuroCup, ferma restando la consapevolezza di aver costruito già un risultato importante, del quale comunque nessuno ha voglia di accontentarsi.

LE INFO SULLA PARTITA

Promitheas Patras BC-Germani Brescia Leonessa si gioca alla Dimitri Tofalos Arena (Penepistimiou, 480 | Patrasso | Grecia) mercoledì 5 febbraio alle ore 18.30 (ora italiana).

QUI PATRASSO

La netta vittoria ottenuta sul campo della Reyer Venezia ha posto il Promitheas Patrasso in pole position nella griglia delle quattro squadre del Gruppo F. Oltre a regalarle due punti in classifica, il +18 maturato al Taliercio ha posto momentaneamente la squadra greca al primo posto della graduatoria, grazie a una differenza canestri che alla fine dei giochi potrebbe risultare un fattore decisivo.

Il fatto che il quintetto ellenico puntasse ad andare lontano nella competizione europea è testimoniato dal sontuoso mercato ‘di riparazione’ compiuto tra la fine della regular season e la prima fase della Top 16. A fronte della partenza di Octavius Ellis, che nel frattempo si è accasato all’Olympiacos, sono arrivati ben quattro giocatori nuovi, tutti capaci di spostare verso l’alto l’ago del rendimento della squadra: Vangelis Mantzaris, Loukas Mavrokefalidis, James Bell e Marvin Jones.

La ricerca di nuovi equilibri da parte di coach Giatras sembra durata pochissimo, come testimoniato dal successo ottenuto in Laguna pochi giorni fa. Il terzo posto nel campionato greco alle spalle di Panathinaikos e AEK Atene, a sole tre vittorie dalla vetta, testimonia inoltre nel migliore dei modi la qualità del progetto del Promitheas, che è l’unica squadra a tenere alta la bandiera della Grecia in EuroCup.

Per il Promitheas, l’ultima gara casalinga delle Top 16 è un’occasione davvero ghiotta per provare a dare una spinta importante – se non decisiva – verso la qualificazione ai quarti di finale, obiettivo ambizioso che la dirigenza del club ellenico non ha mai nascosto e che, fatti i dovuti conti, è davvero a portata di mano.

QUI BRESCIA

La Germani è arrivata in Grecia con la consapevolezza che è necessario un ultimo sforzo per tagliare quello che sarebbe un altro clamoroso traguardo, quello dei quarti di finale di EuroCup. Invitata al grande ballo, la Leonessa si è messa a ballare e i due successi casalinghi ottenuti con Patrasso e Oldenburg la pongono comunque nella condizione di essere artefice del proprio destino e pienamente in lizza per proseguire il cammino europeo.

Una prima, ghiotta occasione è sfumata la settimana scorsa sul campo dell’EWE Oldenburg, che in una gara che aveva il sapore di dentro-fuori ha saputo tirare fuori il meglio di sé, conquistando i due punti in palio. Pronta a girare pagina, Brescia a Patrasso proverà a giocarsi le proprie carte per centrare un successo in trasferta che, osservando l’andamento del girone, avrebbe un peso specifico enorme.

Brescia, dunque, è pronta a girare pagina, non solo per quanto riguarda la competizione europea. Le ultime tre partite, infatti, non hanno portato i risultati sperati, anche se in tutte e tre le circostanze la squadra di Esposito è rimasta in partita fino alla fine.

Sul campo del Promitheas, dunque, servirà una prestazione sopra le righe per tutti i 40′ per portare a casa la vittoria. La Germani, che per la seconda partita consecutiva dovrà ovviare all’assenza di Luca Vitali, proverà comunque a stringere le fila, a curare i particolari del proprio gioco e a gettare il cuore oltre l’ostacolo, unica strada per tornare in Italia con un risultato positivo.

LA GARA D’ANDATA

La gara d’andata tra Germani e Promitheas aprì i giochi del Girone F, dimostrando sin dalle prime battute quell’equilibrio che ancora oggi regna sovrano nel raggruppamento. Dopo un primo quarto balbettante, Brescia impresse una profonda accelerazione nel secondo quarto, costringendo gli avversari a segnare la miseria di 3 punti e ribaltando il match a proprio favore, senza riuscire però a chiuderlo.

I greci, infatti, tornarono in partita nel terzo quarto, anche se negli ultimi 10′ di gara furono costretti ad alzare bandiera bianca di fronte all’ultima spallata della Leonessa: con un parziale di 23-16, infatti, la Germani conquistò i due punti in palio, regalando un’altra soddisfazione al proprio pubblico e, soprattutto, iniziando con il piede giusto le Top 16.

LE PAROLE DELLA VIGILIA

“Ci aspetta una partita su un campo difficile, dove pochissime squadre sono riuscite a vincere, sia nel campionato greco che in EuroCup – spiega coach Vincenzo Esposito nel presentare la partita -. In un girone che prevede sei sole gare e che inoltre è così equilibrato, ogni partita è uno spareggio. Noi siamo al di là di ogni aspettativa, sia in campionato che in coppa, ma non siamo assolutamente appagati”.

“Saremo ancora senza Vitali e con Moss al rientro, anche se il suo utilizzo sarà deciso all’ultimo momento – conclude il coach campano -. Patrasso viene da una netta vittoria a Venezia, ha recuperato Hall e nell’ultimo mese ha aggiunto quattro giocatori nuovi, di cui tre sono davvero di alto livello. Il nostro obiettivo è quello di resistere al loro talento e alla loro forza fisica vicino al canestro, evitare di concedere tiri da 3 aperti a una formazione di tiratori davvero esperti e muovere il pallone in attacco con più fluidità rispetto alle ultime gare”.

“La gara di mercoledì rappresenta un’altra finale per noi – afferma Makis Giatras, coach del Promitheas -. Brescia è un’ottima squadra, che lotta duro su ogni possesso. La sconfitta nell’esordio delle Top 16 sul loro campo ci ha colpito, ma ci ha anche mostrato il modo in cui dovremo approcciare la partita. Vogliamo che il nostro pubblico ci stia vicino, perché se il nostro palasport è pieno di tifosi, penso che per noi non ci sia altro risultato che la vittoria”.

GLI ARBITRI

La partita tra Promitheas Patras BC e Germani Brescia Leonessa sarà diretta da Tomislav Hordov (Croazia), Marko Juras (Serbia) e Artem Lavrukhin (Russia).

TV E MEDIA

La sfida della Dimitri Tofalos Arena sarà visibile in streaming su Eurosport Player. La diretta testuale della partita sarà disponibile sul sito ufficiale di Basket Brescia Leonessa.

Newsletter

Iscriviti per ricevere aggiornamenti sulla vita della squadra e numerose offerte esclusive