15 Gen 2020

Qualità al servizio della Germani: ufficiale l'acquisto di Travis Trice

Germani Basket Brescia è lieta di annunciare l’acquisto di Travis Trice, combo guard statunitense di 26 anni. Trice, che in Europa ha indossato le maglie del Tofas Bursa e del SIG Strasburgo, sarà presentato ufficialmente nel corso di una conferenza stampa che si svolgerà giovedì 16 gennaio alle ore 12.30 presso la sede di Germani SPA (Via Alessandro Volta, 8 | San Zeno Naviglio | Brescia). Il giocatore indosserà la maglia numero 2.

“Lo scenario in cui si inserisce l’arrivo di Travis Trice è dettato da quello che è stato vissuto fino a oggi e dai risultati raggiunti, che hanno determinato una quantità di impegni superiori rispetto a quelle che erano le previsioni di inizio stagione – il pensiero di Sandro Santoro, GM di Basket Brescia Leonessa -. La scelta compiuta la scorsa estate era stata diversa, poiché avevamo cercato un giocatore che potesse ricoprire due ruoli. Una volta capito che non era possibile  percorrere quella strada, abbiamo compensato con l’arrivo di Angelo Warner, che nel contesto ci ha dato una mano per raggiungere determinati risultati, che non sono solo il frutto di come si gioca durante la partita, ma anche di come le gare preparate”.

“Nelle ultime settimane si è palesata la necessità di tornare sul mercato per aumentare la qualità di un roster che ha già prodotto ottimi risultati, oltre qualsiasi aspettativa – prosegue Santoro -. La società non ha voluto lasciare nulla al caso, facendo arrivare un giocatore che ricopre due ruoli, quelli di playmaker e di guardia, con l’obiettivo di aumentare la qualità delle nostre rotazioni. Trice è quel tipo di giocatore, può occupare due posizioni nel campo: dotato di pericolosità nel perimetro, ha un ottimo primo passo, è un buon passatore e non disdegna gli aspetti difensivi che sono fondamentali nel nostro gioco. È sembrato l’uomo giusto, che coach Vincenzo Esposito ha segnalato e gradito nella scelta”.

“Travis Trice è un giocatore destinato a dare rotazioni più ampie al reparto esterni – spiega coach Vincenzo Esposito -. In particolare, grazie alle caratteristiche offensive di cui è in possesso, ci permetterà di essere più pericolosi in transizione e a difesa schierata”.

“Trice è in grado di giocare sia play che guardia, ha talento per finalizzare o costruire opportunità per gli altri compagni – conclude il coach della Germani -. Pur essendo giovane, ha maturato nei tre anni fuori dal college esperienze in squadre di buon livello: anche per questo, confido in un inserimento abbastanza rapido nel nostro sistema di gioco”.



LA SCHEDA | Nato a Springfield (Ohio) il 22 gennaio 1993, Travis Trice è un prodotto dell’Università di Michigan State. Complessivamente ha giocato con la maglia degli Spartans 4 anni, dal 2011 al 2015, anno in cui ha disputato la Final Four dell’NCAA, perdendo in semifinale al cospetto dei futuri campioni di Duke, totalizzando nell’anno da senior una media di 15.3 punti, 5.1 assist e 3.2 rimbalzi.

Non scelto al draft del 2015, disputa la Summer League con i Miami Heat a Orlando e Las Vegas e a settembre firma un contratto con i New York Knicks, che lo dirottano in D-League, dove disputa una stagione da 15.3 punti, 5.7 assist e 3.5 rimbalzi nei Westchester Knicks.

Nell’estate del 2016 tenta la sua prima avventura all’estero, trasferendosi in Australia, precisamente a Cairns. Con la maglia dei Taipans arriva a disputare la semifinale dei playoff, poi torna negli USA, disputando altre 9 partite con la maglia dei Westchester Knicks. Dopo aver disputato nuovamente la Summer League, torna in Australia, questa volta a Brisbane, dove disputa con i Bullets un’annata da 15.5 punti e 5.1 assist. Terminata anzitempo la stagione, gioca 5 partite in Libano, indossando la maglia del Club Maristes Champville.

Alla fine di luglio del 2018 firma un contratto per un training camp con Milwaukee Bucks, che però lo rilasciano a settembre. Da novembre a gennaio gioca 19 partite con i Wisconsin Herd, poi passa agli Austin Spurs, sempre in D-League, dove gioca 36 partite, mettendo a referto 16.9 punti e 6.3 assist. 

A fine aprile, tenta la sua prima esperienza in Europa, entrando nel roster del Tofas Bursa. Complessivamente, disputa in Turchia 10 partite, dando un contributo alla propria squadra, capace di raggiungere le semifinali dei playoff per il titolo, perse al cospetto del Fenerbahce. 

La scorsa estate decide di trasferirsi in Francia, diventando uno dei punti di forza dello Strasburgo. Alla corte di Vincent Collet, coach del SIG e della Nazionale francese, disputa 16 partite di campionato (11.1 punti e 3.6 assist di media a partita) e 7 gare nella FIBA Champions League (10.6 punti e 4.7 assist di media a gara). Di comune accordo, lascia il club alsaziano lo scorso 11 gennaio. 

Newsletter

Iscriviti per ricevere aggiornamenti sulla vita della squadra e numerose offerte esclusive