10 Gen 2020

Brescia alla prova del nove ma attenzione alla voglia di riscatto di Reggio Emilia

La voglia della Germani Basket Brescia di conquistare la nona vittoria consecutiva tra campionato ed EuroCup si confronta con il desiderio di riscatto della Grissin Bon Reggio Emilia, reduce dalla pessima prova sul campo della Fortitudo Bologna che le è costata la qualificazione alla Final Eight di Coppa Italia: è questo il tema principale della sfida del PalaBigi, che aprirà il girone di ritorno del campionato di Serie A.

Conquistato il terzo posto al giro di boa, la Germani non si è fermata neanche nella gara d’esordio delle Top 16 di EuroCup, nella quale ha conquistato i due punti in palio contro i greci di Patrasso. Se da un lato l’umore della squadra di Vincenzo Esposito è altissimo, dall’altra la Leonessa dovrà continuare ad avere a che fare con l’emergenza che da qualche settimana accompagna le sue prestazioni.

Ken Horton, infatti, non è ancora pronto al rientro, mentre Ojars Silins non ha ancora smaltito del tutto l’infortunio che gli ha impedito di scendere in campo nelle ultime due partite. Brescia, dunque, dovrà contrastare la voglia di riscatto della Grissin Bon con rotazioni accorciate, con la certezza comunque che i giocatori biancoblu non lasceranno nulla di intentato per conquistare un’altra vittoria.

LE INFO SULLA PARTITA

Grissin Bon Reggio Emilia-Germani Basket Brescia si gioca al PalaBigi (Via Guasco | Reggio Emilia) sabato 11 gennaio alle ore 20.00.

LE INFO SUI BIGLIETTI

I biglietti sono acquistabili on line sul circuito VivaTicket.it (QUI il link diretto) e ai botteghini del palasport, che apriranno alle ore 19.15.

QUI REGGIO EMILIA

C’è grande fermento attorno alla Grissin Bon di Maurizio Buscaglia, specialmente dopo la partita disputata domenica scorsa al PalaDozza. Molti, infatti, si aspettavano un salto di qualità da parte del roster biancorosso, che in caso di vittoria avrebbe conquistato la qualificazione alla Final Eight di Pesaro.

Contro la Fortitudo, invece, è arrivata una sconfitta pesante, che ha lasciato molti dubbi sulla rosa a disposizione dell’ex allenatore di Trento. E così alcuni dei giocatori biancorossi sono finiti nell’occhio del ciclone, tanto che la loro posizione all’interno del roster degli emiliani non sembra più così certa.



Secondo la stampa specializzata, Darius Johnson-Odom, Gal Mekel e Josh Owens sarebbero a rischio taglio e la loro permanenza nella città del Tricolore sarebbe in dubbio, legata proprio all’esito della sfida con Brescia. Anche per questo, dunque, la Grissin Bon cercherà di sfoderare contro i lombardi una prestazione sopra le righe, così come richiesto a gran voce dal suo allenatore nella consueta intervista pregara.

Curiosamente, i tre giocatori che sarebbero a rischio sono tra i quattro leader statistici della rosa biancorossa, ai quali si aggiunge Upshaw, che ha 11.7 e 6.0 rimbalzi di media a partita, con una gara da 20 punti e tre doppie doppie stagionali, di cui una con Brescia.

Potendo contare su giocatori come Poeta, Fontecchio, Candi, Vojvoda e Pardon, è indubbio che il roster della Pallacanestro Reggiana abbia esperienza e talento per far bene ed è proprio dalle caratteristiche dei suoi giocatori che nel tempo sono nate quelle aspettative finora corrisposte solo in parte. In casa Grissin Bon, dunque, il match con la Germani assomiglia davvero a uno spartiacque della stagione e come tale sarà disputata con grande concentrazione e tanta voglia di fare bene.


QUI BRESCIA

La Germani Basket Brescia continua a navigare in acque tranquille e soleggiate, forte della striscia aperta di otto successi maturati tra campionato ed EuroCup. Nelle ultime settimane la Leonessa ha saputo giocare in trasferta con lo stesso piglio mostrato in tante circostanze davanti al proprio pubblico e questo ha fatto la differenza nell’ottima classifica con cui Brescia ha chiuso il girone d’andata.

In campionato, le vittorie consecutive lontano da casa sono due (Roma e Cantù), mentre con l’aggiunta dell’EuroCup diventano tre, aggiungendo quella maturata sul campo del Darussafaka. Prendendo in considerazione l’intero girone d’andata, invece, la Germani ha vinto il 50% delle partite disputate in trasferta, con quattro successi in otto partite.



Il piano di tornare a casa con altri due punti in classifica deve fare i conti con gli infortuni di Horton e Silins, che accorciano sensibilmente le rotazioni a disposizione di coach Esposito. Se lo statunitense non è ancora tornato ad allenarsi in gruppo, il giocatore lettone deve smaltire l’infortunio muscolare che lo ha costretto a rimanere ai box nelle ultime due partite. Silins, ex di giornata, ci terrebbe molto a scendere in campo al PalaBigi, ma le possibilità di vederlo in campo sono davvero ridotte al lumicino.


EX DELLA GARA E CURIOSITÀ

L’unico ex di giornata è Ojars Silins, che alla Pallacanestro Reggiana deve la sua crescita cestistica e l’esordio nel basket che conta. L’ala lettone, infatti, ha vissuto in riva al Crostolo tra il 2012 e il 2016, collezionando 146 presenze e dando il proprio contributo alla conquista dei grandi risultati raggiunti dalla Grissin Bon in quegli anni: la vittoria in EuroChallenge nel 2014, la conquista della Supercoppa italiana nel 2015 e il raggiungimento di due finali scudetto (2015 e 2016).

Nella scorsa stagione, Reggie Upshaw sfidò la Leonessa nelle due gare che la Germani disputò con Andorra nel girone di qualificazione di EuroCup. L’ala statunitense fece male alla squadra bresciana, segnando ben 29 (!) punti nella gara d’andata e mettendone a referto 8 in quella di ritorno. Che Brescia porti fortuna al giocatore americano è testimoniato anche dalla gara d’andata tra Germani e Grissin Bon, nella quale Upshaw mise a referto una doppia doppia da 10 punti e 10 rimbalzi.

LA GARA D’ANDATA

Il 25 settembre scorso la stagione della Germani Basket Brescia fu aperta proprio dalla gara casalinga contro la Grissin Bon Reggio Emilia, che fruttò i primi due punti in classifica al quintetto allenato da Vincenzo Esposito.

La Leonessa cercò più volte di dare agli avversari la spallata decisiva, riuscendo a conquistare un discreto vantaggio solo nel quarto decisivo, fermata dalle triple a ripetizione segnate dagli emiliani nel secondo quarto (7/8) e dai canestri di Johnson-Odom, autore di 22 punti.

Grazie all’eccellente mira di Lansdowne (23 punti, con 3 triple a segno), alla solidità sotto canestro di Cain e Horton (15 punti a testa) e dalla visione di gioco di Vitali, autore di 10 assist, la Germani riuscì a portare a casa il successo, maturato con il punteggio di 90-82.

LE PAROLE DELLA VIGILIA

“Sapevamo da tempo che il mese di gennaio sarebbe stato il mese probabilmente più intenso e duro, a livello fisico e tecnico – il pensiero di coach Vincenzo Esposito -. Al 99% saremo gli stessi delle ultime gare, ovvero senza Horton e Silins: sarà necessario, dunque, che tutti si sacrifichino e si aiutino nei diversi ruoli. La squadra in questo senso ha già dimostrato buona adattabilità e da questo punto di vista sono molto fiducioso”. 

“Reggio Emilia sulla carta è una squadra di alto livello – prosegue l’allenatore campano -, con un roster che può tranquillamente puntare alle prime otto posizioni in classifica e con un ottimo mix di giocatori esperti, atletici e di talento. Dovremo cercare di gestire bene la stanchezza nell’arco dei 40′ e prestare attenzione alla forza fisica dei nostri avversari vicino a canestro”.

“Dopo una partita come quella di domenica abbiamo assoluto bisogno di fare di più – le parole di Maurizio Buscaglia, coach della Grissin Bon -. Abbiamo toccato il fondo del barile, l’ultimo quarto è stato imbarazzante dal punto di vista della presenza e dell’impegno. Dobbiamo dimostrare che teniamo a quello che stiamo facendo. Si può parlare di sconfitte, di errori, ma dieci minuti come quelli di Bologna sono inaccettabili”.

“Con Brescia dovremo dimostrare qualcosa di diverso sin dal primo minuto, realizzare che non serve una partita normale – conclude l’allenatore dei biancorossi -. Dobbiamo rispondere ad un modo di vivere la pallacanestro, di stare alla Pallacanestro Reggiana. Poi, una volta fatto questo, se gli altri di dimostreranno più bravi di noi, allora ci batteranno”.

GLI ARBITRI

La partita tra Grissin Bon Reggio Emilia e Germani Basket Brescia sarà diretta da Massimiliano Filippini di San Lazzaro di Savena (BO), Valerio Grigioni di Roma e Gianluca Capotorto di Palestrina (RM).

TV E MEDIA

La sfida del PalaBigi sarà visibile in streaming su Eurosport Player. Anche la diretta testuale della prima gara del girone di ritorno sarà disponibile sul sito ufficiale di Basket Brescia Leonessa.

Newsletter

Iscriviti per ricevere aggiornamenti sulla vita della squadra e numerose offerte esclusive