6 Gen 2020

Buon viaggio, Leonessa! La sfida con Patrasso apre le Top 16 della Germani

Nuova affascinante avventura per la Germani Brescia Leonessa, che si appresta a iniziare il proprio viaggio nelle Top 16 della 7DAYS EuroCup, alle quali si è qualificata dopo aver chiuso il proprio girone di qualificazione al secondo posto. Un traguardo meritato per Brescia, che siede al tavolo delle migliori 16 squadre di EuroCup con autorità, orgoglio e la voglia di godersi la seconda fase del prestigioso torneo europeo.

Anche se la regular season è stata tutt’altro che una passeggiata, l’asticella delle difficoltà nelle Top 16 si alza sin dalla prima sfida, in programma al PalaLeonessa A2A. L’avversario della Germani, infatti, sarà il Promitheas Partras BC, squadra che ha chiuso la prima fase la quarto posto nel Girone A, quello dominato dalla Virtus Bologna, ma con un bottino di sei vittorie in dieci partite, lo stesso collezionato dalla Leonessa.

Il club greco, che in patria sta disputando un campionato decisamente sopra le righe, non nasconde le proprie ambizioni di vincere l’EuroCup: si spiegano così, infatti, i recenti acquisti di Mavrokefalidis e Mantzaris, due pedine destinate ad alzare ancora di più la qualità e l’esperienza della squadra allenata da coach Giatras.

LE INFO SULLA PARTITA

Germani Brescia Leonessa-Promitheas Patras BC si gioca al PalaLeonessa A2A (Via Caprera, 5 | Brescia) martedì 7 gennaio alle ore 20.30.

LE INFO SUI BIGLIETTI

I biglietti sono acquistabili on line direttamente dalla home page del sito di Basket Brescia Leonessa (QUI il link diretto) e ai botteghini del palasport, che apriranno alle ore 19.00, in concomitanza con l’apertura dei cancelli dell’impianto.

L’accesso alla gara contro la squadra greca sarà gratuito per tutti gli abbonati (formula solo campionato, solo EuroCup o All Inclusive), che potranno accedere al palasport presentando la propria card di abbonamento.

QUI BRESCIA

La striscia di successi consecutivi della squadra allenata da Vincenzo Esposito è arrivata a quota sette, due maturate in EuroCup, con Darussafaka e Nanterre, e cinque in campionato, con Pistoia, Roma, Cremona, Cantù e Venezia.

Il sapore della vittoria per la Germani e i suoi tifosi è sempre dolcissimo, perché tutti i risultati positivi raggiunti dalla squadra biancoblu sono frutto di un duro lavoro compiuto quotidianamente in palestra da un gruppo di giocatori che dimostra di avere sempre una grande fame di vittorie.



L’arma in più che Brescia ha saputo sfoderare fino a oggi, in Serie A e in EuroCup, è la consapevolezza dei propri mezzi, accompagnata dalla voglia di stupire in ogni circostanza. Si spiega così anche il fatto che la squadra sia stata in grado di sopperire all’assenza di pedine importanti come Ken Horton e Ojars Silins, il cui rientro si avvicina ma sarà comunque successivo alla partita con i greci.


QUI PATRASSO

Non fatevi ingannare dal fatto che Patrasso abbia chiuso al quarto posto il proprio girone di qualificazione al termine della regular season: la squadra greca, allenata da coach Makis Giatras, è uno degli avversari più ostici che la Germani potesse trovare sul proprio cammino. La classifica del campionato greco parla chiaro: il Promitheas, infatti, è secondo alle spalle del Panathinaikos, pronto a giocarsi le proprie carte in un campionato competitivo come l’Esake.

Al termine della regular season di EuroCup, il roster dei greci, già ricco di talento, ha subìto due ulteriori innesti che sono destinati a migliorare le performances della squadra: Loukas Mavrokefalidis, che i tifosi della Virtus Roma ricorderanno per una fugace esperienza trascorsa nella Capitale nel 2006, e Vangelis Mantzaris, un giocatore che all’Olympiacos Pireo ha dato il proprio contributo per la conquista di due successi in EuroLega, tre scudetti e una Coppa Intercontinentale e che Brescia ha già sfidato nel doppio confronto europeo con l’Unics Kazan.



Sempre dal Pireo proviene anche Dimitris Agravanis, altro lungo che veste da tempo la maglia della nazionale greca, parte del pacchetto di giocatori ellenici che danno alla squadra un grande contributo, come Leonidas Kaselakis, Dimitris Katsivelis ed Eleftherios Mantzoukas.

Sono i giocatori statunitensi, comunque, a fare la differenza in positivo nei destini del Promitheas. Il miglior marcatore della squadra è Chris Babb, che nel corso della sua carriera ha disputato qualche gara in NBA con la maglia dei Boston Celtics. Il secondo è Langston Hall, la cui carriera da professionista era iniziata a Pistoia nel 2014 ed era proseguita l’anno successivo a Cantù, dove però l’ala USA era rimasto per pochi mesi.

Del pacchetto dei giocatori USA fanno parte anche Octavius Ellis, Gerald Robinson e Chase Fielder. Importante, inoltre, il contributo di Oleksandr Lypovyy, punto di forza della Nazionale ucraina. Terminata anzitempo, invece, l’esperienza a Patrasso di Georgios Bogris, che all’inizio del mese di dicembre ha salutato tutti e si è trasferito a Tenerife.


CURIOSITÀ

La gara d’esordio delle Top 16 sarà il primo confronto in assoluto tra Brescia e Patrasso. Le due squadre, però, sono accomunate dal fatto di aver conquistato nel 2016 la promozione nei rispettivi massimi campionati. La Leonessa vincendo il campionato di Serie A2 al termine di un’emozionante serie di playoff, il Promitheas, finalista del campionato di seconda divisione, a seguito della rinuncia del Faros BC.

La cavalcata che portò il Promitheas nell’Esake è stata clamorosa, tutta legata al nome di coach Makis Giatras. Quando l’allenatore greco prese le redini della squadra di Patrasso, infatti, questa militava in quarta divisione. Nel 2014 conquistò la promozione in terza divisione, nel 2015 quella in seconda divisione, mentre nel 2016 si meritò la conquista nell’A1 Ethniki, anche se sconfitta nella finale dei playoff.

Anche al piano più alto, il cammino del Promitheas ha del clamoroso: lo scorso anno, infatti, Patrasso fu capace di giocare la finale per il titolo, persa 3-0 con il Panathinaikos. Il suo coach conquistò la palma di miglior allenatore del campionato, al termine di una stagione nella quale il club disputò la sua prima competizione internazionale, la FIBA Champions League.

Il Promitheas sarà la prima squadra greca che la Leonessa affronterà sul proprio cammino europeo, iniziato lo scorso anno. Brescia, infatti, ha incontrato due squadre francesi (Monaco e Nanterre), due turche (Galatasaray e Darussafaka), due spagnole (Andorra e Badalona), una russa (Kazan), una slovena (Ljubljana), una serba (Stella Rossa Belgrado) e una tedesca (Ulm), anche se a questa si aggiungerà presto Oldenburg. Il derby con Venezia, infine, sarà la prima sfida tutta italiana che la Germani disputerà in EuroCup.

C’è un solo giocatore greco che ha fatto parte del roster di Basket Brescia Leonessa nei suoi 11 anni di vita: si tratta di Nikos Barlos, che ha fatto parte della rosa biancoblu nella stagione 2012-2013. Nato a Patrasso, nel corso della sua carriera da giocatore aveva giocato per sette stagioni nella sua città natale, indossando però la maglia dell’Apollon, squadra che attualmente milita nella seconda divisione greca.

LE PAROLE DELLA VIGILIA

“Affrontiamo una squadra che è seconda in classifica nel campionato greco ed è una delle poche che quest’anno è riuscita a battere la Virtus Bologna – afferma Vincenzo Esposito nel presentare la gara del PalaLeonessa A2A -. Tutto questo serve già a far capire con quale tipo di avversario avremo a che fare. In più, da qualche giorno Patrasso ha aggiunto a un roster già ampio due veterani del basket europeo come Mavrokefalidis e Matzaris”.

“Patrasso è una squadra che utilizza tanto il tiro da 3 e ama giocare a ritmi sostenuti, grazie anche a un roster composto da giocatori greci di buonissimo livello – conclude il coach campano -. Le possibilità di gestire i ritmi della gara e renderli a noi più congeniali passano dalle responsabilità individuali in difesa e dal controllo delle plance, due passaggi fondamentali in un momento nel quale siamo un po’ stanchi e ancora incompleti”.

GLI ARBITRI

La partita tra Germani Brescia Leonessa e Promitheas Patras BC sarà diretta da Robert Lottermoser (GER), Milan Nedovic (SLO) e Semen Ovinov (RUS).

TV E MEDIA

La sfida del PalaLeonessa A2A sarà visibile in streaming su Eurosport Player. Come di consueto, la diretta testuale della gara sarà disponibile sul sito ufficiale di Basket Brescia Leonessa.

Newsletter

Iscriviti per ricevere aggiornamenti sulla vita della squadra e numerose offerte esclusive