3 Gen 2020

Anno nuovo, vita… vecchia: Brescia sfida Venezia per allungare la striscia positiva

Anno nuovo, vita… vecchia: è questo l’augurio che accompagna la prima gara del 2020 della Germani Basket Brescia, che spera di iniziare l’anno nuovo così come è terminato quello vecchio, ovvero nel segno del successo. Sono sei, infatti, le vittorie consecutive che la Leonessa è riuscita a collezionare finora, quattro in campionato e due in EuroCup, anche se il tentativo di allungare la striscia vincente non sarà certamente tra i più semplici.

Al cospetto della Germani, infatti, ci saranno i campioni d’Italia dell’Umana Reyer Venezia, che vanno a caccia dei due punti che regalerebbero loro la qualificazione aritmetica alla Final Eight di Pesaro. Gli orogranata, inoltre, sono in ottima forma, visto che sono reduci da tre vittorie consecutive, di cui due ottenute di fronte al proprio pubblico.

Ancora una volta, dunque, servirà una Leonessa in grande forma per avere la meglio su avversari così temibili e conquistare due punti che garantirebbero a Brescia il terzo posto al termine del girone d’andata, un risultato eccezionale che assomiglia molto a quello ottenuto nel 2018, quando con 22 punti messi in cascina la Germani arrivò al giro di boa al secondo posto della graduatoria.

LE INFO SULLA PARTITA

Germani Basket Brescia-Umana Reyer Venezia si gioca al PalaLeonessa A2A (Via Caprera, 5 | Brescia) sabato 4 gennaio alle ore 20.30.

LE INFO SUI BIGLIETTI

I biglietti sono acquistabili on line direttamente dalla home page del sito di Basket Brescia Leonessa (QUI il link diretto) e ai botteghini del palasport, che apriranno alle ore 19.00, in concomitanza con l’apertura dei cancelli dell’impianto.

QUI BRESCIA

Spesso si sente dire che mantenersi ad alti livelli sia più complicato che raggiungerli. Da questo punto di vista, Brescia sta dimostrando ampie garanzie: dopo essersi issata nelle parti più nobili della classifica, infatti, la squadra guidata da Vincenzo Esposito ha saputo continuare a correre veloce, collezionando quattro successi consecutivi in campionato (con Pistoia, Roma, Cremona e Cantù), di cui due in trasferta.

Brescia sta giocando con il piglio della grande squadra e con questo atteggiamento si appresta ad affrontare un’altra fase durissima della stagione, visto che da qui alla fine del mese di gennaio tra campionato ed EuroCup è attesa da otto intense partite.



Qualche acciacco di troppo (qualche giorno di febbre per Luca Vitali, problemi muscolari per Ojars Silins) accompagnano l’avvicinamento alla sfida con Venezia, nella quale la Germani cerca conferme del proprio ottimo momento, ma non solo. Nonostante abbia già raggiunto il traguardo della Final Eight di Coppa Italia, infatti, Brescia sa che con i lagunari ci sono in palio due punti che pesano in vista di quello che è il prossimo obiettivo da raggiungere, ovvero la conquista di un posto nella griglia dei playoff scudetto.

Anche se il traguardo appare lontano, inframezzato tappe importanti come la Final Eight e le Top 16 di EuroCup, la rincorsa all’obiettivo playoff di fatto è già cominciata e in questa lunga volata Brescia cercherà di partire in una delle migliori posizioni possibili.


QUI VENEZIA

Per chi segue con attenzione la pallacanestro italiana, è difficile capire i motivi per cui i campioni d’Italia della Reyer Venezia occupino oggi il sesto posto in classifica e non si siano ancora qualificati alla Final Eight di Coppa Italia. La loro presenza in riva all’Adriatico, infatti, è legata al risultato che maturerà al PalaLeonessa A2A e, in caso di sconfitta, al concatenarsi di una serie di risultati positivi dalle altre gare del turno.

Eppure il roster della Reyer è profondo dal punto di vista quantitativo e ottimo sotto il profilo della qualità, costruito quasi interamente attorno al nucleo di giocatori che lo scorso anno hanno permesso al club veneto di conquistare lo scudetto per la seconda volta negli ultimi tre anni. La guida tecnica, inoltre, è sempre la stessa, quella di Walter De Raffaele, garanzia di successo per una squadra che nelle ultime stagioni ha mostrato una crescita esponenziale, raccogliendo nel contempo grandi risultati.



La rosa a disposizione di coach De Raffaele è composta da giocatori che farebbero la fortuna di gran parte dei club di Serie A. Il parco stranieri, ad esempio, è di assoluto valore, a cominciare dai giocatori confermati dal roster della scorsa stagione: Austin Daye, MVP delle finali scudetto dello scorso giugno, Michael Bramos, Julyan Stone, Gasper Vidmar e Mitchell Watt, senza dubbio uno dei migliori pivot del campionato per tecnica ed efficacia.

Stefano Tonut, Bruno Cerella (la cui presenza è in forte dubbio), Valerio Mazzola e Andrea De Nicolao fanno parte del gruppo degli italiani che hanno meritato la conferma nel roster orogranata, affiancati da Ariel Filloy, già visto in laguna nella stagione 2016-2017, da Francesco Pellegrino e dal giovane Davide Casarin, uno dei prospetti più interessanti del basket nostrano. I volti nuovi tra gli stranieri al momento sono solo due, Ike Udanoh e Jeremy Chappell, la cui presenza obbliga De Raffaele a compiere un turnover nelle gare di Serie A, spedendo uno dei suoi stranieri in tribuna ogni domenica.

Il tutto senza dimenticare l’acquisto di Andrew Goudelock, arrivato a Venezia da metà ottobre. L’esperienza con l’ex giocatore di Milano, però, finora non è andata nel migliore dei modi: l’infortunio che da tempo lo costringe a restare ai box, infatti, ha spinto la società veneta a non procedere con il suo tesseramento e a sondare il mercato per cercarne una valida alternativa.


EX DELLA GARA E CURIOSITÀ

I due ex della gara militano entrambi nelle fila della Germani, anche se uno dei due è destinato a guardare il match dalla tribuna. Innanzitutto c’è Luca Vitali, che nella stagione 2013-2014 ha indossato la maglia orogranata per 29 partite, condite da un bottino di 10.1 punti e 3.9 assist di media a gara.

L’altro ex di giornata è Marco Ceron, che oltretutto è originario di Mirano, a pochi km dal capoluogo veneto. La guardia della Leonessa, approdato alla Reyer nel 2009, aveva esordito con la squadra lagunare solo nella stagione 2014-2015, disputando complessivamente 27 partite.

Anche Giacomo Baioni, assistant coach della Leonessa, ha dei trascorsi con il club veneto: lo scorso anno, infatti, l’allenatore marchigiano faceva parte dello staff di Walter De Raffaele e ha dato il suo contributo alla conquista dello scudetto, il secondo conquistato dagli orogranata negli ultimi tre anni.

LE PAROLE DELLA VIGILIA

“Dobbiamo continuare a ragionare una gara alla volta – le parole di Vincenzo Esposito, coach della Germani -. Sappiamo di affrontare una delle gare più difficili del girone d’andata, contro una squadra che ha un roster lungo, costruita per arrivare fino alla fine. La Reyer è campione d’Italia e ha tutte le carte in regola per potersi riconfermare al vertice del nostro campionato, senza dimenticare che ha dominato il proprio girone di qualificazione di EuroCup”.

“L’Umana ha tutte le potenzialità per crescere nel girone di ritorno e migliorare la propria classifica – conclude Esposito -. È una squadra molto forte a rimbalzo, ha una batteria di esterni importante, fisicamente può permettersi di ruotare continuamente i giocatori per tenere alto il ritmo. Dal punto di vista difensivo, è una delle migliori del campionato: anche per questo, il nostro compito principale sarà quello di gestire bene i ritmi e attaccare bene i loro punti deboli”.

“Insieme a Bologna e Sassari, Brescia è la squadra maggiormente in condizione in questo momento – il pensiero di Walter De Raffaele, coach della Reyer -. Ha un roster con tanta qualità, che sta disputando un’ottima stagione, con grande merito, sia in campionato che in EuroCup. Brescia gioca una pallacanestro fatta di ritmo, di tante soluzioni, e in casa naturalmente può usufruire della spinta del proprio pubblico”.

“Per noi è una partita importante, perché potrebbe darci la certezza della Coppa Italia, un traguardo a cui teniamo, e dare continuità ai risultati delle ultime giornate – conclude De Raffaele -. Dobbiamo affrontare il match con la consapevolezza di poter fare la partita, perché abbiamo la capacità, l’esperienza e anche la qualità per andare e giocare una gara molto matura”.

GLI ARBITRI

La partita tra Germani Basket Brescia e Umana Reyer Venezia sarà diretta da Roberto Begnis di Crema (CR), Lorenzo Baldini di Firenze e Dario Morelli di Brindisi.

LE INIZIATIVE

L’anticipo dell’ultima giornata del girone d’andata sarà l’occasione per promuovere alcune interessanti attività prima e durante la partita del PalaLeonessa A2A.

BBL YOUTH GENERATION PROGRAM | Nuovo appuntamento con il progetto di Basket Brescia Leonessa destinato ad avvicinare le società di pallacanestro della provincia bresciana. In occasione della gara della 17/ma giornata di campionato, saranno ospiti al PalaLeonessa A2A atleti e dirigenti del CXO Ospitaletto.

LA FAN ZONE DI BASKET BRESCIA LEONESSA | Al termine della partita, DeAndre Lansdowne e Brian Sacchetti si recheranno nella Fan Zone di Basket Brescia Leonessa, mettendosi a disposizione per incontrare i supporters, scattare foto e firmare autografi.

LEONESSA DJ | Serata particolare, quella del PalaLeonessa A2A: la musica che verrà trasmessa durante il riscaldamento delle squadre e nel corso della partita, infatti, è stata scelta da Matteo Bonetti, patron della Leonessa, coadiuvato per l’occasione da Piergiorgio Cinelli.

Questi i brani scelti per l’occasione: L’angelo azzurro (Umberto Balsamo, dedicato ad Angelo Warner), Il bombarolo (Fabrizio De Andrè, rivisitata da Piergiorgio Cinelli e dedicata a DeAndre Lansdowne), Cain (Tiamat, dedicata a Tyler Cain), Il triangolo (Renato Zero, dedicata ad Andrea Zerini), Feelings – Silins (Morris Albert, rivisitata da Piergiorgio Cinelli e dedicata a Ojars Silins) e El Diablo (Litfiba, dedicata a Giacomo Baioni). La serata sarà chiusa dal brano ‘Ma il cielo è sempre più blu’ di Rino Gaetano, dedicata a tutti i tifosi della Leonessa.

TV E MEDIA

La sfida del PalaLeonessa A2A sarà visibile in diretta TV su Eurosport 2, presente sulla piattaforma Sky (canale 211), su Mediaset Premium (canale 342) e su DAZN. Il match sarà disponibile anche in streaming su Eurosport Player. Come sempre, la diretta testuale della gara sarà disponibile sul sito ufficiale di Basket Brescia Leonessa.

Newsletter

Iscriviti per ricevere aggiornamenti sulla vita della squadra e numerose offerte esclusive