Aperte le iscrizioni alla seconda edizione del Leonessa Basketball Camp

Sono aperte le iscrizioni al Leonessa Basketball Camp 2019, la seconda edizione del Camp targato Basket Brescia Leonessa.

Si tratta di due settimane di basket e divertimento promosse dal club in collaborazione con il CFP Zanardelli. Il Camp darà a 100 giovani la possibilità di trascorrere nel mese di giugno un periodo di svago a Ponte di Legno, la località della Valle Camonica dove da tre stagioni la Germani Basket Brescia svolge il ritiro precampionato, alloggiando presso la struttura del Centro di Formazione Provinciale e svolgendo gli allenamenti con istruttori qualificati appositamente selezionati dal club.

Il Camp è destinato a giovani di età compresa tra i 9 e i 14 anni. Fino al 15 maggio prossimo sarà data la possibilità di iscriversi solo a una delle due settimane in programma. Successivamente, qualora ci fosse disponibilità di posti, sarà possibile anche iscrivere un partecipanti a entrambe le settimane del Camp.

Tutte le info sul Leonessa Basketball Camp e il form per procedere all’iscrizione sono disponibili sul sito ufficiale della Germani Basket Brescia al link www.basketbrescialeonessa.it/leonessa-basketball-camp

“Siamo molto contenti di ripetere l’esperienza compiuta lo scorso anno, realizzata sempre con la preziosa collaborazione del CFP Zanardelli – spiega Nicola Tolomei, Direttore dell’Area Marketing e Comunicazione di Basket Brescia Leonessa -. L’apertura delle iscrizioni ai Camp permetterà alle famiglie di muoversi per tempo, considerato anche che lo scorso anno le iscrizioni si sono chiuse in poco tempo. Il fatto che le famiglie optare per una sola delle due settimane in programma permetterà la partecipazione a un numero di ragazzi più ampio possibile”.

“Quella del Leonessa Basketball Camp è la prima di una serie di iniziative che ci apprestiamo a presentare, con l’obiettivo di completare tutto il lavoro che Basket Brescia Leonessa ha fatto durante l’anno – prosegue il Direttore Marketing -. Ci siamo aperti al mondo scolastico e al mondo del basket giovanile in maniera sensibile attraverso il BBL School Program e il BBL Youth Generation Program, progetti che permettono ogni domenica di portare al PalaLeonessa un numero importante di giovani”.

“Vogliamo continuare a interpretare i bisogni delle famiglie, dare una proposta sportiva diversa nei confronti dei giovani e, non per ultimo, creare nuovi tifosi di Basket Brescia Leonessa – conclude Tolomei -. Per questo annunceremo molto presto un Open Day, un’iniziativa destinata a mettere insieme tutta la parta giovane del nostro pubblico. Stiamo lavorando, inoltre, per dare un Camp estivo a questa città: il Camp di Ponte di Legno per noi è un punto di partenza, sperando che l’offerta il prossimo anno possa essere implementata dalla piena efficenza del PalaLeonessa, che potrebbe ospitare all’esterno e all’interno tantissime iniziative”.

“La seconda edizione del Camp estivo organizzato con Basket Brescia Leonessa nella nostra struttura di Ponte di Legno è una conferma della profonda sintonia di intenti nel costruire congiuntamente esperienze significative – afferma Matteo Ciavarella, Responsabile Marketing del CFP Zanardelli -, offrendo la possibilità a tutti i ragazzi del mondo cestistico di vivere una settimana nella quale il basket diventerà il contenitore di tanta autonomia, scoperta ed incontri”.

“Le attività ricreative del territorio che sono state inserite nel programma dei camp daranno la possibilità a questi giovani atleti di scoprirsi e mettersi alla prova, incontrando persone e realtà con cui confrontarsi e arricchire il proprio bagaglio personale – prosegue Ciavarella -. La relazione tra i ragazzi che partecipano al Camp e i nostri studenti del CFP Zanardelli che si occuperanno a 360° del loro soggiorno è un momento assolutamente unico e profondamente formativo, capace di coniugare in modo avvincente il divertimento con la crescita delle responsabilità”.

“Queste responsabilità permetteranno ai giovani ragazzi all’interno del percorso formativo professionale nell’ambito alberghiero di abituarsi progressivamente a vivere in modo reale – conclude Ciavarella -, trovando nell’accoglienza un presupposto ed un valore fondamentale da trasmettere”.

Newsletter

Iscriviti per ricevere aggiornamenti sulla vita della squadra e numerose offerte esclusive