Ultimo quarto da urlo, la Germani piazza il primo acuto

14 ottobre 2018 · #Serie A

La Germani Basket Brescia non fallisce l’appuntamento con la vittoria nella prima casalinga di campionato e, piazzando un parziale di 23-12 nel quarto decisivo, conquista i primi due punti della propria stagione. Il canestro che certifica il successo per la squadra di coach Andrea Diana lo segna Abi Abass, che chiude definitivamente la contesa con una tripla di grandissima personalità a 38″ alla fine della partita e regala la prima grande gioia ai 4.000 del PalaLeonessa. 

Sarebbe però riduttivo cristallizzare una partita dalle mille emozioni in un solo canestro: la vittoria per la Leonessa arriva grazie alla prova di squadra fornita nell’ultimo quarto di gioco, nel quale i biancoblu innalzano il livello e il valore della propria difesa, chiudendo la via alla Grissin Bon Reggio Emilia e graffiando in attacco con un 16-0 di parziale. 

Eppure l’ultimo quarto di gioco non era nato sotto una buona stella per la Germani. Reggio Emilia aveva chiuso la terza frazione avanti di 7 lunghezze (67-60), frutto di un quarto incendiario a firma, soprattutto, di Ricky Ledo. Il nativo di Providence è stato il pericolo pubblico numero uno per la difesa bresciana, risultando a fine partita il miglior realizzatore di Reggio e della sfida con 26 punti a referto (con 22 tiri presi).

Come detto però, la Leonessa sboccia nel quarto quarto e alla fine porta a casa una vittoria fondamentale per il morale e la classifica. All’ultima sirena, il miglior realizzatore di Brescia è Abass che, oltre alla tripla decisiva, scrive a referto 15 punti (con 6/11 dal campo). Fondamentale anche l’apporto di Brian Sacchetti, con due triple mandate a bersaglio nel momento di massimo bisogno suona la carica a tutti, e Luca Vitali, che chiude la serata con 12 punti e 7 assist smazzati nell’arco della partita. 

ANDREA DIANA – “Senza difesa non si vincono le partite: è questa la lezione che arriva da questa partita e per noi è importante imparare la lezione ogni gara. I primi due quarti abbiamo prodotto tanto, ma non abbiamo difeso come dovevamo e il nostro vantaggio all’intervallo era minimo rispetto allo sforzo profuso. La differenza c’è stata nell’ultimo periodo, la difesa che abbiamo messo in campo negli ultimi 10′ è stata la chiave della partita.

Apprezzo molto lo sforzo emotivo che ha avuto la squadra, che nel momento decisivo si è compattata, ha coperto l’area ed è stata aggressiva. La gara con il Galatasaray? Impariamo la lezione da questa partita: ripartiamo dal parziale molto alto che abbiamo fatto nell’ultimo quarto grazie alla nostra difesa e andiamo a Istanbul per provare a riaprire il discorso della coppa, senza timori reverenziali”.

GERMANI BASKET BRESCIA-GRISSIN BON REGGIO EMILIA 83-79 (27-21, 42-39, 60-67)
Germani Basket Brescia: Allen 6 (3/5, 0/3), Hamilton 14 (2/3, 2/7), Ceron (2 1/2, 0/1), Abass 15 (3/6, 3/5), Vitali 12 (1/2, 2/5), Laquintana 5 (1/2, 1/2), Caroli ne, Mika 4 (1/3), Beverly 3 (1/3), Zerini 2 (1/1), Moss 10 (2/3, 2/2), Sacchetti 10 (1/1, 2/5). All: Diana
Grissin Bon Reggio Emilia: Mussini 0 (0/2 da tre), Ledo 26 (7/12, 3/10), Candi 0 (0/1, 0/2), Gaspardo 7 (2/3, 1/2), Vigori ne, Butterfield 12 (0/3, 4/7), Chinemelu 2 (1/1), Cervi 13 (4/5), Dellosto ne, Griffin 14 (5/7, 1/3), Llompart 0 (0/2, 0/1), De Vico 5 (1/2, 1/3). All: Cagnardi
Arbitri: Lanzarini, Bartoli e Bongiorni
Note: Tiri da 2: Brescia 17/31 (55%), Reggio Emilia 20/36 (56%) – Tiri da 3: Brescia 12/30 (40%), Reggio Emilia 10/30 (33%) – Tiri liberi: Brescia 13/18 (72%), Reggio Emilia 9/14 (64%) – Rimbalzi: Brescia 31 (26 RD, 5 RO), Reggio Emilia 33 (27 RD, 6 RO)

Newsletter

Iscriviti per ricevere aggiornamenti sulla vita della squadra e numerose offerte esclusive