Diana: “Voltiamo pagina: ai playoff non saremo questi”

13 aprile 2015

BBL vs Torino

Una brutta sconfitta in terra siciliana per la Leonessa, che però non deve lasciare strascichi in vista della fase decisiva della stagione. E’ il pensiero di coach Diana, intervenuto in sala stampa al termine del match che ha visto Brescia venire sconfitta 86-67 da Barcellona.

“Sapevamo che avremmo affrontato una partita in grande emergeza fisica contro una squadra in salute e in un ottimo momento di forma – le parole del coach -. Le assenze di Fernandez e Benevelli hanno tolto profondità alle nostre rotazioni, ma nel primo quarto siamo comunque riusciti a tenere bene il campo, con un approccio positivo al match. Poi è venuta fuori la maggior fisicità di Barcellona, cui siamo riusciti a rispondere nella parte finale della prima frazione, meno nella seconda, soprattutto verso la fine. Perchè se vai al riposo avendo subito 48 punti significa che non hai fatto un buon lavoro difensivo. Abbiamo concesso troppo e così facendo abbiamo messo in ritmo i nostri avversari. Poi, certo, anche la tegola di Nelson non ci voleva, speriamo ovviamente non sia nulla di grave, lo valuteremo nei prossimi giorni. Senza di lui abbiamo fatto ancora più fatica, perchè siamo un gruppo abitutato a ruotare molto e cambiare spesso, invece ci siamo trovati con praticamente 7 giocatori a disposizione. Anche per questo siamo andati un poì in confusione, ma questo non vuol ovviamente dire che sia tutto da buttare: da martedì torneremo in palestra ancora più determinati e riprenderemo il nostro lavoro al massimo. In questo momento è l’unico pensiero che ho. Preoccupato? No, una partita storta ci può stare. Certo, perdere così non fa mai piacere, ma sappiamo che almeno questa sconfitta non avrà ripercussioni. In questo genere di partite dobbiamo avere un maggior apporto da parte di tutti: noi siamo abituati a vincere così, di squadra, ed è chiaro che se il contributo di qualcuno viene meno, poi facciamo fatica a portare a casa la vittoria. Ma son convinto che con il lavoro torneremo a giocare sui nostri livelli e che, soprattutto, in fase di playoff la squadra tornerà a fornire le prestazioni cui siamo stati abituati. Ci mancano le vittorie in trasferta? Sì, ma per ottenerle devi fare uno sforzo difensivo importante, perchè se subisci 86 punti non ne vieni certo a capo. Quindi durante i playoff avremo bisogno di un altro tipo di approccio, di un’altra intensità e di maggiore aggressività. Ma sono anche convinto che quando le partite conteranno risponderemo presente: abbiamo ancora un’ultima partita da giocare, poi due settimane di riposo in cui lavoreremo al massimo per farci trovare pronti all’appuntamento più importante della stagione”.

D.A.

Newsletter

Iscriviti per ricevere aggiornamenti sulla vita della squadra e numerose offerte esclusive