Brescia-Jesi, l’angolo tecnico di Matteo Cotelli

2 ottobre 2014

15212694639_c9bf3f6bd5_b
1) Quali sono i punti forti e i punti deboli di Jesi? 

1) Jesi è una squadra solida che ha due importanti punti di riferimento nel playmaker Ian Miller e nel lungo Michele Maggioli. Il primo è il classico realizzatore in grado di segnare sia dalla distanza che battendo il proprio avversario dal palleggio, mentre il secondo è un giocatore di grande esperienza e di talento. Il resto della squadra è il giusto mix tra esperienza e gioventù, con giocatori molto validi per la categoria. L’incognita può essere rappresentata dagli infortuni che hanno caratterizzato la pre-season di Jesi: Santiangeli e Rocca non faranno parte del match, mentre Borsato e Procacci sono rientrati da poco.

2) Quale potrà essere il giocatore chiave per Brescia e per Jesi?
2) Il giocatore chiave per Jesi potrebbe essere Ian Miller, dato che si tratta di un realizzatore in grado di trovare molti punti e soprattutto di trascinare la squadra. Per quanto riguarda Brescia credo che non si possa fare un solo nome: in questa pre-stagione molti ragazzi si sono distinti e sono stati protagonisti dei vari match amichevoli. Di conseguenza penso che il fattore decisivo sarà la voglia di sacrificarsi nella metà campo difensiva da parte di tutti. E’ importante partire fin da subito con la giusta intensità e con la voglia di buttarsi su ogni pallone.

3) Su cosa si basa il gioco di Jesi? Cosa bisogna fare per “bloccare” i loro meccanismi offensivi e difensivi?
3) Il gioco di Jesi è fortemente caratterizzato dalle iniziative del punto di riferimento Ian Miller; tuttavia Maggioli ed Elliott permettono alla squadra di coach Maurizio Lasi di avere un’importante dimensione interna. Brescia dovrà fare attenzione a presidiare l’area vicino a canestro, in particolare dovremo essere bravi a controllare la lotta a rimbalzo. Inoltre sarà importante riuscire a non fare prendere fiducia a realizzatori come Miller e Migliori.

4) La chiave del match?
4) Senza dubbio la chiave del match sarà nella metà campo difensiva; chi tra le due squadre mostrerà più voglia di difendere e di andare a rimbalzo avrà un notevole vantaggio. Se saremo bravi a mettere la giusta intensità e attitudine in difesa, il tifo dei nostri splendidi tifosi ci darà una spinta in più.

Newsletter

Iscriviti per ricevere aggiornamenti sulla vita della squadra e numerose offerte esclusive