«Vittoria importante, ora lavoriamo per il derby»

31 marzo 2014

_P3R6953

Dopo la larga vittoria della Leonessa su Imola, i due coach fanno il loro ingresso in sala stampa. Il primo a prendere la parola è Federico Vecchi: «nella prima parte del match abbiamo giocato in maniera intelligente e abbiamo messo in difficoltà Brescia dove sapevamo di poterlo fare. Nel secondo tempo il ritmo si è alzato e sono saltati fuori i veri valori in campo». Continua ancora il coach imolese: «in questo momento siamo in grossa difficolta, oltre che a livello di organico, anche a livello fisico, da Gennaio in particolare. Niles su tutti, che in settimana ha contratto un affaticamento muscolare alla schiena e quest’oggi non era al meglio: ha giocato più di quanto non potesse realmente fare. Indizi importanti mi sono arrivati anche da Mancin e Poletti, segno che in questo finale di stagione magari potremo riuscire a toglierci qualche soddisfazione».

«Sicuramente non posso dire di essere contento della prima parte di gara giocata: siamo stati passivi e poco propositivi soprattutto in attacco, dove non abbiamo prodotto quello che ci eravamo prefissati di fare», esordisce coach Martelossi. «A questo punto della stagione, dove bisogna essere praticamente una macchina perfetta, non ti puoi permettere di giocare venti minuti così. Sono preoccupato per la trasferta di Verona, partita nella quale dovremo essere più squadra: in settimana dovremo lavorare con attenzione e cura dei particolari, senza mettere su di noi troppa pressione perché per come la vedo io, la squadra non è in grado di gestirla». Non sono preoccupazioni, ma anche qualche gioia per il tecnico udinese: «d’altro canto, sono contento per il buon secondo tempo disputato, giocato a buoni livelli di intensità e chiuso con 10 punti in più sul tabellone rispetto a quanto mi aspettavo: un grazie in particolare va ad Alessandro Procacci e Giacomo Maspero, che nei minuti giocati questa sera si sono dimostrati in grado di tenere il campo più che bene. So che in questo finale di stagione potrò contare su di loro e mi aspetto che in questo mese lavorino ancora più duramente rispetto a quanto fatto finora».

L’ultimo a parlare è Giacomo Maspero, autore di una prestazione convincente da 11 punti in 19 minuti passati sul parquet: «contento per la vittoria, contento per me e contento per Alessandro: il coach ci ha concesso un buon minutaggio e abbiamo dimostrato che per questo finale di stagione ci siamo anche noi, pronti come non mai a dare una mano per cercare di arrivare a conquistare i playoff. Ogni giorno lavoriamo per conquistare qualche secondo in più sul parquet di gioco e penso che dopo stasera abbiamo confermato ancora una volta che Brescia può disporre di una rotazione a 10 uomini che altre squadre non si possono permettere». Poi, uno sguardo al futuro: «ora Imola è alle spalle, ci aspetta una partita di grande importanza a Verona, dove ci giochiamo la stagione e l’accesso alla post season».

Newsletter

Iscriviti per ricevere aggiornamenti sulla vita della squadra e numerose offerte esclusive