Sandro Santoro: “La squadra cresce, siamo sulla strada giusta”

8 ottobre 2018 · #Germani Basket Brescia

“La squadra cresce, la strada è quella giusta. Serviranno pazienza, dedizione e sacrificio per raggiungere quanto prima possibile quell’equilibrio indispensabile per far bene sia in campionato che in coppa”. Queste le parole di Sandro Santoro, Direttore Generale di Basket Brescia Leonessa, all’indomani dell’esordio in campionato della squadra bresciana, uscita sconfitta di un solo punto dal campo della Pallacanestro Varese.

“Abbiamo una squadra nuova, che necessita di perfezionare equilibri importanti –  spiega il dirigente della Leonessa -. Dal punto di vista tecnico e mentale abbiamo avuto risposte positive da tutti i giocatori, compreso Eric Mika, che fisicamente è più indietro dei suoi compagni ma che ha dimostrato anch’egli passi in avanti. La squadra si è espressa bene su un campo difficile, davanti a oltre 5.000 spettatori e contro una squadra che si è presentata a questo appuntamento più collaudata di quanto siamo noi in questo momento. E se non si fosse trattato per qualche dettaglio, oggi potremmo tranquillamente parlare di un altro risultato”.

“Siamo consapevolmente soddisfatti della crescita che abbiamo mostrato rispetto alle prime due partite ufficiali della stagione, quelle contro Milano e contro Monaco – prosegue Santoro -. Andiamo avanti, consapevoli delle difficoltà che sapevamo di dover affrontare, pensando al doppio impegno settimanale con una squadra nuova per 9/12, con i nazionali che sono arrivati tardi. Se li avessimo avuti con noi durante il ritiro, sarebbe stata un’altra musica, anche se il fatto che tre nostri giocatori abbiano indossato la maglia azzurra nelle gare di qualificazione al Mondiale è un orgoglio e un pregio per l’intera società e per tutta la pallacanestro bresciana. Resta il fatto che sono arrivati tardi, quando la preparazione si era più o meno consumata, e ora stiamo proseguendo su quel sentiero di conoscenza che avremmo dovuto percorrere nella prima fase della stagione”.

“Oggi non c’è da essere disfattisti né tanto meno porre degli aut aut a una squadra che ha cominciato ieri il campionato e ha disputato in tutto tre partite ufficiali, affrontando una squadra oggettivamente forte come Milano e giocando in coppa contro Monaco, un team che lo scorso anno ha fatto la finale del campionato francese e la finale di Champions League. Non comprendo questo stato d’ansia che circonda la squadra, che non ci appartiene. Vogliamo far capire a tutti coloro che sono vicini a questa società e a questa squadra che la strada è quella giusta, ma che ci vorranno ancora pazienza, dedizione e sacrificio per cercare di raggiungere quanto prima possibile quell’equilibrio indispensabile per continuare a far bene, sia in Italia che in Europa”.

“La partita di Andorra certamente non è lo spartiacque della nostra stagione. Sappiamo che ci attende una gara difficile, perché giochiamo in casa di una squadra competitiva, che lo scorso anno si è qualificata sesta nel campionato spagnolo che proprio ieri ha perso di misura sul campo del Barcellona. Guardiamo in faccia la realtà e teniamo gli occhi sulla palla: la realtà non è così nera come la si vuole descrivere. Siamo consapevoli delle difficoltà che stiamo affrontando, siamo sempre vigili sulle criticità da affrontare e sempre pronti a trovare le possibili soluzioni davanti ai problemi che sorgono sul nostro cammino”.

“Per quanto riguarda il costo dei tagliandi, infine, desidero specificare che la media del costo dei biglietti della serie A è assolutamente in linea con quello che sono state le nostre scelte e le nostre decisioni di inizio stagione – conclude il GM del Basket Brescia -. Non va dimenticato che coloro che hanno sottoscritto l’abbonamento in campionato hanno avuto un’agevolazione importantissima sugli abbonamenti di Coppa. Stiamo elaborando possibili soluzioni, che non sconvolgano in nessun modo il principio di assoluto equilibrio che abbiamo avuto rispetto alla disponibilità e alla passione dei nostri tifosi. Un piano che è assolutamente equilibrato rispetto all’andamento generale di tutte le competizioni italiane ed europee”.

Newsletter

Iscriviti per ricevere aggiornamenti sulla vita della squadra e numerose offerte esclusive