La Germani non argina la reazione di Milano, la semifinale ritorna in parità

26 maggio 2018

1-1, palla al centro. L’Olimpia Milano raddrizza la serie di semifinale con la Germani Basket Brescia, a cui non riesce un nuovo blitz sul parquet del Mediolanum Forum di Assago, difeso dai padroni di casa a suon di canestri. La reazione dei biancorossi dopo la sconfitta di Gara 1 è veemente, frutto di un’aggressività sportiva e di un’energia a cui il quintetto bresciano riesce a rispondere solo a tratti. E così un match già indirizzato dopo 10′ (30-13) regala all’EA7 il punto del pareggio, lasciando stati d’animo diversi alla vigilia delle due partite (domenica mattina tutte le info sui tagliandi di Gara 4) che si disputeranno al PalaGeorge di Montichiari, dove la serie si sposterà a partire da lunedì.

Il basket insegna che non c’è modo migliore per attaccare la zona che segnare da tre. Il 7/11 dalla lunga distanza che l’Olimpia piazza nel primo quarto tira fuori i padroni di casa da ogni imbarazzo, facendogli trovare quel coraggio che l’esito di Gara 1 avrebbe potuto fargli mancare. E così minuto dopo minuto il gap tra le due squadre aumenta, fino a raggiungere i 30 punti alla fine di un primo tempo giocato dall’EA7 al limite della perfezione.

La reazione bresciana all’inizio del terzo periodo c’è, ma è troppo flebile per riaprire la partita così come accaduto in altre circostanze. E così la partita, pur scivolando via sui binari dell’equilibrio grazie anche al contributo dei giocatori usciti dalla panchina, è già decisa a favore dell’Olimpia, lasciando spazio a un lungo garbage time che cambia poco ai fini della gara e rimanda al futuro gli esiti della serie.

Il punteggio finale di 89-68 è un dato a cui Brescia dovrà dare il giusto peso in vista del prosieguo della serie: che si perda di un punto o di 20 nei playoff è pressoché la stessa cosa, purché le sconfitte vengano prese nel modo giusto e metabolizzate in fretta. È questo ciò che la Leonessa dovrà fare, dando il giusto peso allo stop maturato al Forum: lunedì sera, infatti, è già l’ora di Gara 3 che, con la serie in perfetto equilibrio, potrà dire molto dei destini della semifinale.

ANDREA DIANA – “Complimenti ai giocatori di Milano per la partita che hanno fatto, ci hanno aggredito fin dall’inizio e abbiamo sofferto la loro energia. Abbiamo disputato i primi due quarti a ritmo basso, subendo prima troppi canestri da tre punti e poi troppe penetrazioni e troppi tiri da dentro l’area, che hanno aperto un gap che nella seconda di partita era francamente difficile da recuperare. Ora dobbiamo resettare tutto e ricaricare le energie per farci trovare pronti lunedì sera, quando servirà una partita di alta intensità. In ogni caso, torniamo a giocare di fronte al nostro pubblico sapendo che abbiamo vinto una gara della serie e che si riparte da 0-0”

EA7 EMPORIO ARMANI MILANO-GERMANI BASKET BRESCIA 89-68 (30-13, 60-31, 74-50)
EA7 Emporio Armani Milano: Goudelock 15 (2/3, 3/6), Micov 14 (1/2, 3/5), Bortolani (0/1), Pascolo 2 (1/1), Tarczewski 9 (4/5), Kuzminskas 11 (4/5, 1/4), Cinciarini 12 (1/3, 2/3), Cusin 2 (1/1), Abass (0/2 da tre), Bertans 10 (2/3, 2/5), Jerrells (0/1, 0/5), Gudaitis 14 (4/6). All: Pianigiani
Germani Basket Brescia: Hunt 14 (7/8), Mastellari, L. Vitali 2 (1/2, 0/1), Landry 4 (2/7, 0/6), Ortner 11 (5/8), Cotton 13 (4/8, 0/3), Fall 4 (2/3, 0/1), Traini 3 (0/2, 1/2), M. Vitali 7 (3/3, 0/2), Moss 3 (0/1, 1/1), Sacchetti 7 (1/3, 1/1). All: Diana
Arbitri: Seghetti, Lo Guzzo e Sardella
Note: Tiri da 2: Milano 20/31 (65%), Brescia 25/45 (56%) – Tiri da 3: Milano 11/30 (37%), Brescia 3/19 (16%) – Tiri liberi: Milano 16/18 (89%), Brescia 9/13 (69%) – Rimbalzi: Milano 39 (26 RD, 13 RO), Brescia 28 (17 RD, 11 RO)

RILEGGI QUI LA DIRETTA TESTUALE DELLA PARTITA

Newsletter

Iscriviti per ricevere aggiornamenti sulla vita della squadra e numerose offerte esclusive