Alessandro Magro nello staff tecnico del Basket Brescia Leonessa fino al 2020

25 maggio 2018

Germani Basket Brescia è lieta di annunciare che Alessandro Magro, che fa parte dello staff tecnico della Leonessa dall’estate del 2016, ricoprirà il ruolo di assistant coach almeno per altre due stagioni, avendo sottoscritto un contratto che scadrà il 30 giugno del 2020.

“Abbiamo confermato Alessandro in un momento emotivamente importante – spiega Graziella Bragaglio, presidente del Basket Brescia Leonessa -, perché riteniamo che il lavoro fatto in queste due stagioni abbia portato degli ottimi risultati anche con il suo contributo, la sua capacità di lavoro e il grado di conoscenza di questo campionato. La conferma di Alessandro Magro nello staff tecnico è un ennesimo segnale di quello che la società ha fatto, che sta facendo e, soprattutto, che ha in programma di fare anche in futuro”.

“In un club come il nostro, nel quale la priorità è quella di dare continuità al progetto puntando sulle persone e sulle loro competenze, non posso che essere contento della riconferma di Alessandro – afferma Andrea Diana, coach della Leonessa -. Una conferma meritatissima per un grandissimo lavoratore, che mette le sue conoscenze al servizio della squadra. Sono molto orgoglioso di tutto il mio staff e con Alessandro ho senza dubbio un rapporto speciale. È un esempio per tutti in quanto a etica del lavoro, sempre spinto dal desiderio di applicarsi dando qualcosa in più, anche se non richiesto. Quella di Alessandro è una riconferma nel segno della continuità e della programmazione e il chiaro segnale di un progetto che, passo dopo passo, va avanti percorrendo una strada solida e concreta”.

“Poter continuare a lavorare in questa società, che dimostra di puntare verso l’alto anche a prescindere dai risultati raggiunti fino a oggi, è per me un grande onore e una grande soddisfazione – il pensiero di Alessandro Magro -. Sono arrivato a Brescia perché il capo allenatore mi ha voluto fortemente e la società ha permesso che questo accadesse e ora ho la possibilità di allungare per altri due anni il contratto che mi lega a Brescia, continuando a essere parte di questo progetto che è molto ambizioso. La pallacanestro moderna si basa molto sul feeling che gli staff tecnici riescono ad avere nella quotidianità del loro lavoro: anche per questo sono felice di aver dimostrato qual è il contributo che posso dare e di essere considerato come una risorsa in un club che fino a oggi ha raggiunto risultati che non sono frutto del caso, ma conseguenza del lavoro quotidiano nell’ambito di un progetto di grande qualità”.

LA SCHEDA – Originario di Castelfiorentino (FI), Alessandro Magro, classe 1982, inizia la sua carriera da allenatore nelle giovanili dell’ABC, ricoprendo il ruolo di assistente nello staff tecnico del Basket Livorno in Serie A a soli 22 anni. Subito dopo inizia la stagione alla Viola Reggio Calabria, incrociando il proprio percorso con Sandro Santoro, attuale General Manager della Leonessa, poi nel gennaio del 2006 dà il via al lungo sodalizio con la Mens Sana Siena, occupandosi inizialmente del settore giovanile (vittoria dello scudetto Under 18 Eccellenza da assistente) e gestendo la foresteria.

Dal 2007 al 2014 ricopre il ruolo di assistant coach della Montepaschi, affiancando allenatori del calibro di Simone Pianigiani, Luca Banchi e Marco Crespi negli anni in cui la Mens Sana conquista 7 scudetti, 5 Coppe Italia, 7 Supercoppe italiane e due Final Four di Eurolega. Da capo allenatore delle squadre giovanili, inoltre, conquista uno scudetto Under 15 Eccellenza (2008), uno scudetto Under 17 Eccellenza (2010) e una finale scudetto Under 17 Eccellenza (2012).

Nell’estate 2014 si trasferisce a Omegna, dove ricopre la carica di capo allenatore in Serie A2 Silver, chiudendo il campionato al decimo posto. Resta sulla panchina della Fulgor in A2 anche nella stagione successiva, terminata prematuramente a quattro giornate dal termine della regular season. Nell’estate del 2016 viene chiamato dalla Germani Basket Brescia, che gli affida il ruolo di primo assistente di coach Andrea Diana nella stagione del ritorno della Leonessa in Serie A, compiendo un percorso che in meno di due anni ha portato la squadra biancoblu a giocarsi la semifinale scudetto, non prima di aver centrato la salvezza da neopromossa e aver disputato la semifinale della Final Eight nel 2017 e la finalissima di quella giocata nel 2018.

Newsletter

Iscriviti per ricevere aggiornamenti sulla vita della squadra e numerose offerte esclusive