La lotta con Sassari premia Brescia, la Leonessa mette in riga anche la Dinamo

5 febbraio 2017

La Germani Basket Brescia supera il Banco di Sardegna Sassari al termine di una partita dal punteggio bassissimo, terminata 56-48. “Brutti, sporchi e cattivi”: le parole usate da coach Andrea Diana al termine della gara raccontano nel migliore dei modi la partita vinta dalla Leonessa, che fa fatica a trovare il canestro ma lotta in difesa e costringe gli avversari a segnare il minimo di punti stagionale, mandando in visibilio il caldo e partecipe pubblico del PalaGeorge. 16 i punti di Marcus Landry, 14 quelli di Luca Vitali, che supera i 2.500 punti a segno in Serie A e completa la festa della Germani, ora a quota 18 in classifica.

LA PARTITA – Le due squadre in avvio hanno le polveri bagnate ma Brescia ha subito uno spinoso problema da fronteggiare, con Landry in panchina dopo meno di 3′ con due falli a carico. Il primo strappo è della Dinamo (+6 al 5′) ma una tripla di Michele Vitali accende il PalaGeorge. Anche Burns commette due falli in un amen, ma la Leonessa resta a contatto, arrivando al 10′ sotto di tre lunghezze sul 13-16. Le rotazioni di Sassari sono vorticose, quelle della Germani limitate: nonostante tutto, però, in avvio di secondo quarto una tripla di Luca Vitali riporta le squadre in parità sul 20-20. Brescia infila tre triple consecutive (Luca Vitali, Landry e Bushati) e manda in visibilio il pubblico di Montichiari, che si spella le mani sul 31-27 con cui si chiudono i primi 20′ di gioco.

L’avvio della ripresa è tutto della Leonessa: Sassari resta 5′ senza segnare e Brescia piazza un parziale di 11-0, guadagnandosi un vantaggio in doppia cifra sul 42-27. La Leonessa paga dazio con i falli, con Burns a quota 4 e Moss e Berggren a 3: nonostante tutto, la Germani mantiene l’inerzia della gara a proprio favore, arrivando alla fine del terzo periodo con un vantaggio di 10 punti (44-34). All’inizio dell’ultimo quarto la Dinamo compie il massimo sforzo per rientrare in partita e trova ossigeno dalle triple di Sacchetti, Carter e Stipcevic che la riportano a contatto (47-45). Brescia è in difficoltà e realizza 3 punti in 7′ e quando Moss in tap-in segna il canestro del +4 (49-45 al 38′) il PalaGeorge esplode come se la squadra di casa avesse segnato un gol. Il finale al cardiopalma è un tripudio bresciano: Vitali segna da tre allo scadere dei 24″, Moss realizza un tap-in volante a rimbalzo e un canestro di Landry dà il via all’ultimo splendido minuto di gara, che certifica la nona vittoria stagionale della Germani con il punteggio di 56-48.

ANDREA DIANA – “Brutti, sporchi e cattivi: questa è stata la nostra partita ed era proprio quello di cui avevamo bisogno contro una squadra come Sassari, che ha come punti di forza la difesa e le alte percentuali di tiro. La chiave è stata quella di tenere una squadra come la Dinamo sotto il 25% dalla lunga distanza. Un plauso ai ragazzi per la disciplina con cui sono stati in campo seguendo perfettamente il piano partita e per l’aggressività che c’è stata sul perimetro. L’insegnamento di domenica scorsa è servito: a differenza di quanto è accaduto a Desio, infatti, stasera abbiamo difeso forte e grazie a questo abbiamo vinto la partita. Considerati tutti i problemi che abbiamo avuto durante la settimana, c’è stata una grande reazione e ci abbiamo messo veramente il cuore. La grande qualità di questa squadra è quella di imparare dai propri errori e farsi trovare la domenica successiva pronti a non ripeterli”.

GERMANI BASKET BRESCIA-BANCO DI SARDEGNA SASSARI 56-48 (13-16, 31-27, 44-34)
Germani Basket Brescia: Moore 1 (0/1 da tre), Berggren 8 (3/6), L. Vitali 14 (1/5, 3/4), Landry 16 (5/8, 2/6), Zanetti ne, Bolis ne, Burns (0/3, 0/4), M. Vitali 3 (0/2, 1/4), Moss 9 (3/8, 1/5), Bushati 5 (1/2, 1/4). All: Diana
Banco di Sardegna Sassari: Bell 5 (0/3, 1/3), Lacey 6 (1/4, 1/7), Devecchi 3 (0/1, 1/3), D’Ercole (0/2 da tre), Sacchetti 4 (1/3, 1/2), Lydeka 4 (2/6), Carter 7 (0/2, 2/6), Stipcevic 4 (0/3, 1/5), Olaseni 2 (1/1), Lawal 12 (3/9), Monaldi ne, Ebeling ne. All: Pasquini
Arbitri: Filippini, Sardella e Foti
Note: Tiri da 2: Brescia 13/34 (38%), Sassari 8/32 (25%) – Tiri da 3: Brescia 8/28 (29%), Sassari 7/28 (25%) – Tiri liberi: Brescia 6/7 (86%), Sassari 11/19 (58%) – Rimbalzi: Brescia 43 (31 RD, 12 RO), Sassari 45 (30 RD, 15 RO)

Brescia-Sassari

Newsletter

Iscriviti per ricevere aggiornamenti sulla vita della squadra e numerose offerte esclusive