Leonessa, Stop al PalaDozza: Bologna vince 69 – 60 Gara 3

19 giugno 2016

bologna3-finale

Finale riaperta. La Centrale del Latte-Amica Natura Brescia non riesce a chiudere i conti in Gara 3 contro la Eternedile Bologna e viene sconfitta 69-60. Il match che ci si aspettava al PalaDozza: Bologna parte fortissimo, spinta dal suo pubblico, e tocca subito anche dieci punti di vantaggio (17-7). La Leonessa, però, risponde all’allungo dei padroni di casa e pian piano ricuce, fino a mettere la testa avanti nel terzo periodo, non trovando quei due-tre canestri del possibile allungo. La Fortitudo, così, esce da un lungo momento di impasse e con Daniel e Montano piazza un parziale di 23-7, arrivando anche a 18 punti di vantaggio, prima che la reazione bresciana tenga aperta la contesa fino a trenta secondi dalla fine. Miglior marcatore per la Leonessa Damian Hollis con 13 punti.

Gara 3 comincia con Candi-Carraretto-Italiano-Raucci-Daniel per Bologna, Fernandez-Alibegovic-Moss-Hollis-Cittadini per Brescia. Raucci infiamma subito il PalaDozza con il primo canestro della partita, ma Alibegovic mette la prima tripla della gara e porta in vantaggio la Leonessa. Daniel e Raucci fanno la voce grossa sotto canestro e firmano il 6-3 Fortitudo, mentre Brescia sbaglia un paio di conclusioni con Cittadini e Moss, consentendo a Italiano e Carraretto di allungare sul 9-3. Timeout obbligato Diana. Che non cambia la situazione: i padroni di casa rendono la vita impossibile a Moss e compagni in attacco e trovano altri due punti con Daniel, allungando sull’11-3 a metà primo quarto. Fernandez rompe l’incantesimo con quattro punti consecutivi intervallati dai due di Italiano, mentre Amoroso e Daniel regalano a Bologna il primo vantaggio in doppia cifra della serata sul 17-7. Hollis e Bruttini si iscrivono alla gara, con Amoroso che tiene avanti i padroni di casa di 8 (19-11). Bushati fa -6 con due liberi a due minuti dalla prima sirena, e sul -6 Brescia si rimane anche dopo i canestri di Amoroso e Bruttini. Dopo il timeout di Boniciolli è ancora Hollis a ricucire sul -4 e a fissare il primo parziale sul 21-17 Bologna.

Amoroso e Bruttini a segno per aprire il secondo parziale, con Carraretto, Italiano e Daniel che piazzano il parziale di 5-0 riallungando sul 28-19 per i padroni di casa. Brescia fa di nuovo fatica in attacco, tra errori al tiro e un paio di falli in attacco. Tutto questo prima che Fernandez metta la tripla del -6 (28-22), ridando fiducia ai suoi. Candi e Moss mantengono invariato il distacco a metà periodo e dopo il timeout di Boniciolli ci pensa Alibegovic a riportare a -4 la Leonessa in contropiede. Adesso è Bologna che non trova più la via del canestro e Moss ne approfitta per firmare il -3 con un libero (27-30). Montano e Amoroso riallungano sul 33-27, con la sensazione che Brescia abbia sprecato una ghiotta chance per riaprire del tutto la gara. Hollis prova a smentirci e riporta comunque i suoi a -4, tenendo apertissima la contesa e fissando il secondo parziale sul 33-29 Bologna.

Alibegovic ci smentisce ancora più del suo compagno e manda a segno il canestro del -2 in apertura di terzo quarto, sbagliando sull’attacco successivo la tripla che avrebbe valso il +1. Ci pensa allora Damian Hollis, a impattare tutto a quota 33, con Bologna a secco in attacco nei primi tre minuti e mezzo della ripresa. Carraretto ci zittisce con la tripla del +3, ma Hollis tiene a contatto la Leonessa con due in jumper (36-35 Bologna a metà periodo). Contatto? Fate pure sorpasso sul 38-36 grazie alla tripla di Alibegovic. Timeout Bologna. Amoroso risponde con la stessa moneta, firmando il controsorpasso bolognese (39-38), prima che Bruttini dalla lunetta porti di nuovo avanti la Leonessa. Autentica battaglia in campo, con Daniel che firma il +1 e il +4 Fortitudo con cinque punti consecutivi, mentre Brescia non manda a segno un paio di canestri importanti, compresi alcuni errori ai liberi. È ancora Daniel, allora, a firmare un altro gioco da tre punti e a riportare a +7 Bologna sul 47-40. Punteggio su cui si chiude il terzo parziale.

Brescia non capitalizza un paio di errori in attacco di Bologna e si trova a dover recuperare 9 punti dopo il canestro di Carraretto. Anzi addirittura 12, dopo i tre liberi consecutivi di Montano, con Brescia a secco in attacco da 5 minuti a cavallo tra terzo e quarto periodo. Dopo un’altra palla persa, Daniel firma il massimo vantaggio bolognese sul 54-42, con Moss che prova a tenere in partita i suoi dall’altra parte. Montano, però, rende praticamente proibitiva la strada della rimonta bresciana con otto punti consecutivi, inframezzati dal canestro di Hollis: Bologna vola a +18 a metà parziale e coach Diana è costretto a chiamare un altro timeout. Cittadini, Bushati e il neoentrato Totè provano ad ammainare la bandiera bianca bresciana, piazzando un parziale di 7-0 (64-53 a 2.30 dalla fine). Bushati e Totè mettono paura alla Fortitudo firmando il -6 Leonessa, prima che Daniel metta la parola fine alla contesa piazzando la tripla del 69-60 a venti secondi dalla fine. Si va a Gara 4.

Eternedile Bologna 69
Centrale del Latte-Amica Natura Brescia 60

Arbitri: Borgo, Nicolini, Foti

Parziali: 21-17; 12-12 (33-29); 14-11 (47-40); 22-20

Eternedile Bologna: Daniel 20, Quaglia, Candi 2, Lamma, Campogrande, Montano 17, Sorrentino, Raucci 4, Carraretto 8, Amoroso 12, Italiano 6. All. Boniciolli

Centrale del Latte-Amica Natura BresciaPassera, Fernandez 7, Cittadini 6, Bruttini 7, Alibegovic 10, Speronello ne, Dell’Aira ne, Moss 5, Totè 7, Bushati 5, Hollis 13. All. Diana

Newsletter

Iscriviti per ricevere aggiornamenti sulla vita della squadra e numerose offerte esclusive