“Abbiamo lavorato per essere qui: ora viviamo al massimo questa Finale”

11 giugno 2016

1

Nemmeno il tempo di riprendersi dalle fatiche di Scafati ed eccoli pronti in conferenza stampa: i tre moschettieri del Basket Brescia Leonessa, Graziella Bragaglio, Matteo Bonetti e Sandro Santoro, hanno fatto il punto sulla Finale Playoff 2016 ieri sera in conferenza stampa.

Prima un appello condiviso: “Chiediamo ai nostri tifosi, che già ieri hanno risposto in massa andando a comprare oltre 3.000 biglietti, di sostenerci e di starci vicino, perché tutti vogliamo coronare questo grande sogno. Onda Blu, vinciamo insieme!”

Poi le parole dei tre dirigenti. “Quello che comincia domenica sarà un evento fantastico, straordinario per tutta la nostra Società e la città di Brescia – il commnento del Presidente Graziella Bragaglio -: giochiamo la finale in casa nostra dopo un campionato che sembra non finire mai. Un plauso davvero ai ragazzi, perchè le energie messe sul campo sono state incredibili, sia dal punto di vista fisico sia mentale. Gara 5 a Scafati è stata un’emozione incredibile e ci meritiamo questa bellissima Finale. L’ordinanza del Prefetto? Sicuramente da un lato è un peccato che non ci sia il contesto giusto con le due tifoserie presenti, ma sicuramente la sicurezza delle strutture e del pubblico viene prima di tutto. Domenica mi piacerebbe che tutti i nostri tifosi comprassero queste bellissime magliette, celebrative della Finale, per colorare tutto il PalaGeorge con i nostri colori”.

13413750_1176365912396160_7390510062987442830_n

“Voglio innanzitutto ringraziare i nostri fantastici tifosi – il commnento del Patron Matteo Bonetti – che hanno affrontato mille sacrifici quest’anno, culminati con la trasferta di Gara 5 a Scafati. Tifosi la cui civiltà e correttezza è stata riconosciuta anche dalle forze dell’ordine campane, che mi hanno fatto personalmente i complimenti. Per tutti noi questo sport è gioia e condivisione e il Basket Brescia Leonessa è veramente orgoglioso dei propri tifosi. L’emozione del 2013 e di quest’anno? Sono sicuramente due sensazioni diverse: là è stato tutto un po’ inaspettato, siamo partiti in sordina e abbiamo conquistato un risultato incredibile, mentre quest’anno non ci siamo mai nascosti e abbiamo sempre detto di voler fare il massimo per arrivare a questo punto, a giocarci la Serie A. Anche l’arrivo di Moss è stato un messaggio forte e ora siamo qua, siamo pronti e vogliamo fare di tutto per conquistare questa Finale. Perché ci siamo preparati per questo, perché abbiamo lavorato..non dormiamo la notte..abbiamo fatto veramente tanto e la Società è cresciuta tanto. Siamo pronti, ci siamo, e vogliamo arrivare fino alla fine!”

“Giovedì è stato un grande spettacolo, da tutti i punti di vista – il commnento del GM Sandro Santoro -. Ne approfitto per fare i complimenti per questa stagione anche ai nostri avversari, dalla squadra ai giocatori fino ai tifosi, perché come noi Scafati ha fatto un campionato straordinario. Ma la Finale che partirà domenica sarà una battaglia, probabilmente ancora più dura della semifinale. E in tutti noi deve maturare questo tipo di mentalità, perché è il segreto che poi ti fa fare l’ultimo passo. Una mentalità che ha forgiato anche dal punto di vista mentale una squadra che per arrivare fin qui ha dovuto spremersi sia fisicamente sia mentalmente, perché abbiamo affrontato avversari molto preparati e competitivi. Quindi chiunque entrerà nel PalaGeorge domenica e martedì dovrà essere pronto a questo tipo di competizione e battaglia”.

Newsletter

Iscriviti per ricevere aggiornamenti sulla vita della squadra e numerose offerte esclusive