Coach Diana: “Vinto grazie a una difesa super”. Bruttini: “Pubblico fantastico”

5 giugno 2016

IMG_8639Che serata al PalaGeorge! Una gara che sembrava prendere la direzione di Scafati ha visto invece la rimonta rabbiosa di una Leonessa che ha tirato fuori gli artigli, ancora una volta, nel momento decisivo della stagione. Queste le impressioni di coach Andrea Diana e di Davide Bruttini, uno dei protagonisti del match, nella sala stampa del Palazzo di Montichiari.

“Penso che quella di stasera sia stata una bellissima partita – le parole di Diana -, non tanto forse per chi ama il gioco spettacolare, ma per chi apprezza e capisce che nei playoff sono il gioco duro, la difesa forte e le palle recuperate spesso a fare la differenza. In una serata dove non siamo stati perfetti e continui in fase d’attacco, possiamo dire che la nostra difesa attenta e aggressiva ci ha fatto vincere la partita, costringendo una squadra come Scafati a 24 palle perse. Da qui dobbiamo ripartire lunedì, da una difesa asfissiante e dura per tutti e 40 i minuti. Gli infortuni? Alibegovic ha avuto un problema alla schiena nel primo tempo e nel secondo era praticamente bloccato, Marco Passera come sapete ha un problema muscolare, ma ha voluto essere lo stesso della partita, dando tutto quello che aveva e facendo una bellissima partita, mentre Cittadini no, sta bene, solo che nel secondo tempo ho cavalcato Davide Bruttini che stava giocando in ogni zona del campo recuperando palloni, segnando e difendendo alla grande. L’overtime? Abbiamo giocato situazioni di post basso con Moss, che hanno creato tiri aperti come quello di Passera e Hollis che abbiamo mandato a bersaglio: dobbiamo capire che nei momenti di difficoltà o decisivi dobbiamo affidarci a queste situazioni di vantaggio. Il pubblico? E’ stato semplicemente un fattore e approfitto per ringraziare i nostri tifosi che, come avevo chiesto alla vigilia, hanno reso incandescente il PalaGeorge. Ora li aspetto sempre così carichi lunedì sera!”

“Grande vittoria stasera – il commento di Bruttini -, che dimostra quanto ci crediamo e quanta voglia ci sia di continuare con questo sogno. Oggi a un certo punto si era messa male, ma non abbiamo mai smesso di crederci e ora vogliamo ripeterci lunedì. Sperando ci sia di nuovo questo fantastico pubblico, che ci ha sostenuto incessantemente dall’inizio alla fine. La stanchezza? Come abbiamo detto anche dopo Gara 5 contro Tortona, ormai è più un fattore mentale che fisico, giunti a questo punto della stagione: stasera sapevamo di non poterci risparmiare, dovevamo dare tutto per prolungare la serie e arrivare a Gara 4. Così è stato, ora abbiamo un paio di giorni per recuperare le energie e lunedì sera saremo pronti per un’altra battaglia”.

Newsletter

Iscriviti per ricevere aggiornamenti sulla vita della squadra e numerose offerte esclusive