Coach Diana: “Bella vittoria, ma mercoledì si riparte da zero”

17 maggio 2016

IMG_9442

Da un lato l’entusiasmo per una Gara 1 roboante, dall’altro la consapevolezza che nei Playoff si riparte sempre e comunque da 0-0 la partita dopo, anche se hai appena surclassato i tuoi avversari vincendo di trenta. Sono questi gli stati d’animo di coach Andrea Diana e Mirza Alibegovic nella sala stampa del San Filippo al termine del match: ecco le loro parole.

“Ho sentito dire dal mio collega Demis Cavina che il bello dei playoff è che danno la possibilità di ripartire subito da capo anche dopo una brutta sconfitta – ha esordito Diana -: non potrei essere più d’accordo ed è chiaro che questo discorso valga, a parti invertite, anche per noi. Mercoledì non conterà quanto successo stasera e noi sappiamo che Tortona non è arrivata fin qui per caso, ma perché ha fatto un gran campionato e ha avuto ragione di Trieste nel primo turno. Noi continueremo quindi ad avere il massimo rispetto per questa squadra, perché ha qualità e sappiamo che Garri e compagni scenderanno in campo arrabbiati e con una gran voglia di cancellare la sconfitta di questa sera. Venendo alla nostra prestazione, sicuramente l’approccio difensivo del terzo quarto ha fatto la differenza: quando iniziamo ad aggredire e a mettere pressione sulla palla, riusciamo a crearci vantaggi dall’altra parte del campo, impedendo tiri aperti o facili vicino a canestro ai nostri avversari. Lato negativo sicuramente l’aver concesso 43 punti nel primo tempo: siamo stati bravi a farne 51, certo, ma non è sempre facile farne così tanti in una partita ‘normale’ o contro una squadra che, come accadrà mercoledì, scenderà in campo con grande aggressività e rabbia. In questo dobbiamo sicuramente migliorare. Rischio di sottovalutare il match di mercoledì? Sono sicuro che non accadrà: i ragazzi sanno che dovranno resettare tutto, andando a correggere le cose che possiamo migliorare e replicando quelle in cui invece siamo stati bravi. La mia contentezza stasera è anche di essere riuscito a mandare in campo tutti i giocatori, facendoli sentire importanti e parte integrante di questo gruppo: tutti hanno dimostrato di essere sul pezzo e pronti a scendere sul parquet a dare il proprio contributo. Vorrei fare una menzione per Leonardo Totè, la cui presenza in campo si è sentita molto”.

“Nei playoff, come in campionato, conta vincere – le parole di Alibegovic -, e farlo di due o trenta punti cambia poco, anzi niente. Siamo 1-0, quello è ciò che conta. Certo, siamo contenti per una bella prestazione, ma al tempo stesso sappiamo che domani mattina quando ci sveglieremo dovremo in un certo senso dimenticare questa partita e pensare che mercoledì sera si riparte da zero. Titolari a riposo alla fine? Sicuramente è stato uno degli aspetti positivi della serata: veniamo da una serie durissima contro Trapani e sicuramente avere qualche minuto di riposo in più non può far altro che bene. Moss? E’ un giocatore che ha portato esperienza e affidabilità e noi ci affidiamo spesso a lui nei momenti chiave della partita”.

Newsletter

Iscriviti per ricevere aggiornamenti sulla vita della squadra e numerose offerte esclusive