Coach Diana: “Atteggiamento sbagliato: dovevamo essere aggressivi fin dalla palla a due”

8 maggio 2016

20160313_BBL_vs_Trieste

La Leonessa cade 93-76 al PalaConad in Gara 3 e consente a Trapani di riaprire la serie. Queste le dichiarazioni di coach Andrea Diana al termine del match.

“Trapani stasera ha meritato la vittoria, ci ha aggredito sin dall’inizio, facendo una gara da squadra con l’acqua alla gola, come da copione. Noi abbiamo percepito questa pressione dei nostri avversari, che hanno dimostrato di voler rimanere attaccati a questa serie, commettendo l’errore di aspettare l’evoluzione della partita, senza essere incisivi fin dalla palla a due. La chiave è stata tutta a livello mentale: dovevamo avere un approccio diverso come in gara 1 e gara 2. L’errore più grande è stato attendere i nostri avversari. In partite come queste devi essere concentrato per 40 minuti. Nella ripresa abbiamo provato a cambiare le cose, con la zona, con i quintetti con due play: se la normalità non funziona, provi a rompere gli ingranaggi avversari. ma in un paio di possessi che avrebbero potuto riportarci a contatto ci sono stati degli errori e li abbiamo pagati a caro prezzo. Se quei 3 attacchi sbagliati nel terzo quarto fossero andati diversamente, forse parleremmo di un’altra gara. Mays-Renzi? Stiamo già studiando correttivi. Ma era ovvio che in partite come questa emergessero i giocatori di grande talento. Hollis? Non parlo dei singoli: domani tutti dovranno avere un livello mentale e di aggressività diversi, dovremo giocare con tutto un altro atteggiamento”.

 

Newsletter

Iscriviti per ricevere aggiornamenti sulla vita della squadra e numerose offerte esclusive