Coach Diana: “Grazie San Filippo”. David Moss: “Belle sensazioni”

4 aprile 2016

IMG_1131La Leonessa riprende la propria rincorsa a Mantova e Treviso sconfiggendo 73-66 Recanati in un San Filippo caldissimo. Atmosfera da playoff in Via Bazoli, sottolineata anche da coach Andrea Diana e David Moss nella conferenza stampa al termine dell’incontro.

“Voglio subito ringraziare i nostri tifosi per il sostegno che ci hanno trasmesso durante tutto l’arco della partita – le parole di Diana -: anche la coreografia all’inizio della gara ha caricato e dato entusiasmo a tutti, perché tu puoi avere grande voglia di far bene, ma con questa spinta diventa tutto più facile e credo si sia visto anche nei primi quattro cinque minuti di partita con il nostro parziale di 12-0. Insieme possiamo fare grandi cose e il segnale che ci hanno dato oggi va in questa direzione. Venendo alla partita, beh intanto abbiamo vinto finalmente il terzo quarto..scherzi a parte, ci tenevamo a fare bene in quella fase della gara e ne avevamo parlato molto durante la settimana. E credo sia un altro segnale incoraggiante di questo match. Mi è piaciuto molto l’approccio alla gara e la disciplina difensiva per tutto il resto della serata. Poi certo, sono venute a mancare un po’ di energie alla fine, e ci lavoreremo, ma la prestazione complessiva della squadra è stata buona e sono soddisfatto. Sicuramente con l’ingresso di David dobbiamo rivedere alcune spaziature e bilanciamenti sia in fase difensiva sia offensiva, ma credo che la direzione sia quella giusta e lavoreremo con grande fiducia per chiudere alla grande questo finale di stagione regolare. Cosa non è andato? Deve migliorare il coinvolgimento globale e la circolazione di palla, così come la condizione e la tenuta di tutta la squadra. A proposito di questo aspetto, lavoreremo per rimettere in condizione Juan Fernandez, per il quale voglio ringraziare Stefano Giacomini per il grande lavoro che sta facendo, così come ci tengo a sottolineare il contributo che Massimo Di Giovanni ha dato per portare a questo livello di forma, in dieci giorni, David Moss. Ora testa a Treviglio, un’altra partita di grande livello e agonismo, perché saranno alla ricerca di punti importanti per raggiungere i playoff. Moss? Sicuramente ha trasmesso energia difensiva e l’abbiamo preso esattamente per questo motivo, ma se ripenso alle ultime due in casa contro Imola e Trieste mi sento di poter dire che anche lì avessimo prodotto un ottimo sforzo difensivo. Poi chiaro, David ha queste spiccate caratteristiche e ci farà sicuramente molto comodo. Mantova o Imola? Avrei preferito che vincesse Imola, perché io guardo sempre avanti”.

IMG_1823

“Sinceramente non sapevo che risposte avrei potuto avere dopo tanti mesi senza una partita vera –  le parole di David Moss -, non avevo aspettative, ma posso dire che personalmente non è andata male e poi, cosa più importante, abbiamo vinto. Quindi non è andata affatto male! Sicuramente abbiamo ancora del lavoro da fare, ma come ha detto il coach mi sembra di poter dire che siamo sulla giusta direzione. Abbiamo avuto un ottimo approccio alla gara, con la giusta mentalità e dobbiamo continuare così. Il calo del quarto periodo? Il sogno di ogni squadra è giocare al top per quaranta minuti, ma non sempre ti riesce: noi però siamo stati bravi a restare calmi e concentrati, portando a casa con merito questa vittoria. Il San Filippo? Mi è piaciuto molto: in un Palazzetto più piccolo puoi sentire tutto il calore del pubblico e stasera abbiamo preso una grande carica, soprattutto all’inizio, dalla spinta dei tifosi. E’ stata una cosa molto importante soprattutto per me, perché ero all’esordio e mi trovo per la prima volta nella mia carriera a iniziare un’avventura a metà di un campionato. Aspetto i nostri tifosi così carichi e rumorosi anche per le prossime partite!”

Newsletter

Iscriviti per ricevere aggiornamenti sulla vita della squadra e numerose offerte esclusive