Coach Diana: “Posta in palio importante per entrambe le squadre”

2 aprile 2016

20160313_BBL_vs_Trieste

Messo alle spalle il primo, vero weekend di pausa della stagione, la Centrale del Latte-Amica Natura Brescia torna in campo domani al Pala San Filippo contro Basket Recanati (palla a due alle 18) per la quart’ultima giornata della stagione regolare. Ecco le impressioni di coach Andrea Diana e capitan Alessandro Cittadini ieri sera in conferenza stampa.

“Domenica ci troveremo di fronte una squadra alla ricerca di punti salvezza – ha esordito coach Diana -, che viene da due successi consecutivi e quindi in un ottimo momento di forma: mi aspetto quindi una squadra combattiva, che darà il massimo per vincere la partita. Anche Recanati vivrà il debutto di un nuovo giocatore, Lenzelle Smith, proveniente da Barcellona, che con Lawson andrà a formare una coppia di alto livello e potrà contare su due nostri ex giocatori, Maspero e Procacci, che vorranno sicuramente fare bella figura al San Filippo. Venendo a noi, questi dieci giorni ci sono serviti per inserire David Moss nei nostri meccanismi e per trovare un nuovo equilibrio di squadra, lavorando su dettagli e situazioni nuove. Mi aspetto un grande calore da parte del nostro pubblico, perché in questo momento della stagione sentiamo davvero il bisogno di avvertire la vicinanza e il sostegno dei tifosi in ogni momento della partita. Situazioni infortuni? Moss l’ho trovato in forma: ovviamente non sarà al massimo della condizione, ma questi giorni sono stati molto utili per portarlo alla miglior condizione possibile in questo momento. Voglio poi fare chiarezza su Fernandez: Juan ha un fastidio che gli impedisce di giocare al massimo delle sue potenzialità, che avverte soprattutto negli spostamenti laterali e nei cambi di velocità e direzione. Oggi ha fatto un allenamento con la squadra dopo due settimane di riposo e domenica proverà in tutti i modi a essere disponibile, per aiutare la squadra, e credo gli vada riconosciuta questa grande professionalità e questo attaccamento alla Società e alla città di Brescia, perché giocare sul dolore non è una cosa da poco e soprattutto non è una cosa scontata”.

“Il pericolo numero uno di Recanati è sicuramente il centro Lawson – le parole di capitan Cittadini -, che sta viaggiando su cifre davvero importanti. Per fermarlo servirà un lavoro importante in primis di noi lunghi, ma anche di tutta la squadra, perché questi giocatori si limitano con il contributo di tutti. Come sottolineava il coach, Recanati verrà qua alla ricerca di punti salvezza: so cosa significa andare in campo con questo obiettivo, perché mi ci sono trovato anche io durante la mia lunga esperienza, ed è una cosa che ti dà la stessa motivazione di quando lotti per un campionato o per un piazzamento playoff. Per questo non dovremo sottovalutare la loro voglia di venire qua e cercare a tutti i costi la vittoria. Moss? Si sta inserendo molto bene: è un ragazzo semplice, con una grande etica del lavoro e lo dimostra ogni giorno in allenamento. Credo non ci sia bisogno di grandi presentazioni: ha dimostrato in questi anni il suo valore e sicuramente potrà darci una grande mano nella fase più importante della stagione”.

Newsletter

Iscriviti per ricevere aggiornamenti sulla vita della squadra e numerose offerte esclusive