Coach Diana: “Vietato deprimersi: guardiamo subito a Imola”

19 febbraio 2016

20160106_BBL_vs_Legnano

Nessuno spazio alla tristezza o al pessimismo. Coach Andrea Diana è conscio delle difficoltà della sua squadra in questo momento della stagione e nella sala stampa del PalaOlimpia, dopo aver incassato la terza sconfitta consecutiva, non cerca alibi. Ma al tempo stesso mantiene ottimismo e positività in vista della sfida di domenica contro Imola.

“C’è poco da dire, questa sera Verona ci ha sovrastato fisicamente – le parole del coach -. Abbiamo retto bene i primi due quarti, poi la loro fisicità e il loro ritmo ha prevalso, togliendoci fiducia in attacco e in difesa portando ripetutamente la palla dentro e fuori. E quando fisicamente non reggi l’urto di una squadra, per di più fuori casa e durante un derby, rischi di incappare in serate come questa. All’intervallo ero contento perché avevamo fatto la miglior partita possibile: anche perché in questo momento già di difficoltà ci siamo trovati a dover giocare senza Fernandez. E in una fase della stagione in cui non abbiamo un equilibrio di squadra stabile, la mancanza di Juan ha creato ovviamente un grosso problema, influendo sull’aspetto mentale e sulla gestione delle rotazioni, non avendo oltre a Marco un altro play in squadra o una guardia che potesse fargli tirare il fiato. Grande merito quindi a Verona per l’impatto fisico che ha avuto sull’incontro, ma non si venga a parlare di mancanza di voglia della mia squadra, perchè non sono d’accordo. Dove siamo mancati? Sicuramente qualche loro canestro trovato all’ultimo secondo dell’azione o in condizioni un po’ fortunose ci ha tolto un po’ di fiducia o morale, ma ripeto, sono stati bravi loro nell’avere una grande intensità difensiva, togliendoci spazi, ritmo e fluidità in attacco. Domenica contro Imola? Non è difficile, è fondamentale: bisogna restare sereni e lucidi e avere bene in testa che quella di domenica è una partita importantissima per il prosieguo della stagione e per la nostra classifica. Quindi da domattina via le facce tristi: c’è bisogno di scendere in campo dando il massimo e c’è bisogno di tutto l’appoggio e il sostegno del nostro pubblico per vincere questa partita importantissima”.

Newsletter

Iscriviti per ricevere aggiornamenti sulla vita della squadra e numerose offerte esclusive