Angolo Tecnico: Brescia – Treviso

7 novembre 2015

cotelliTorino15415

Treviso è una squadra molto solida e compatta, come testimonia questo primo scorcio di campionato dove sono riusciti a cogliere 5 vittorie su altrettante partite. Nella costruzione della squadra sono riusciti a mantenere inalterato il nucleo che la scorsa stagione gli ha permesso di classificarsi tra le prime 4 squadre del campionato di A2 Silver. In cabina di regia troviamo Fantinelli, giovane ma già esperto playmaker con tanta energia e fisicità; il primo americano è la guardia Corbett, giocatore dal terrificante atletismo, devastante in campo aperto; Fabi è il terzo esterno, ala dalla ottima visione di gioco e con buone doti offensive. Il pacchetto lunghi è composto dal confermato Powell, giocatore fisico e muscolare con tanti punti nelle mani e da Ancellotti, lungo dal fisico imponente. Dalla panchina entrano l’enfant prodige Moretti, giovanissimo playmaker dal talento cristallino, l’esterno Negri, giocatore solido e concreto e il capitano Rinaldi, cuore e anima della squadra.

La pallacanestro messa in mostra da Treviso si basa su una spiccata solidità difensiva, infatti i giocatori di coach Pillastrini non concedono mai canestri semplici e sono bravi nel mettere in campo quella fisicità necessaria per mettere in difficoltà gli avversari. La caratteristica peculiare di Treviso è che sono molto bravi nel trasformare le palle recuperate e i rimbalzi difensivi in veloci contropiedi. Le scorribande in campo aperto di Fantinelli e Corbett possono fare tremendamente male. A difesa schierata si affidano al gioco interno dei propri lunghi e alle situazioni di pick&roll con gli esterni, in particolare Fantinelli e Fabi.

Per Brescia sarà importante in primo luogo prestare grande attenzione nella metà campo difensiva, in particolare non concedere facili canestri in situazioni di transizione. Mentre in attacco i nostri leoni dovranno cercare di subire il meno possibile la fisicità avversaria, giocando al nostro ritmo e con una buona circolazione di palla. Un altro fattore importante sarà la sfida a rimbalzo, dato che Treviso è la miglior squadra a rimbalzo dell’intera lega. Infine il calore del San Filippo dovrà costituire un’arma in più per la nostra Leonessa!!!

Newsletter

Iscriviti per ricevere aggiornamenti sulla vita della squadra e numerose offerte esclusive