Angolo tecnico: Brescia – Matera

11 ottobre 2015

cotelli

La formazione guidata da coach Giulio Cadeo è una squadra abbastanza atipica, infatti presenta tanti giocatori esterni che possono ricoprire più ruoli, ma un solo vero playmaker, Guarino, ed un solo vero centro, Corral. Di fatto è un team parecchio versatile che gioca un sistema molto organizzato ed è in grado di mettere a segno parziali importanti grazie alla capacità di correre in campo aperto e sfruttare il tiro da 3 punti dei suoi tiratori.

L’espertissimo playmaker Guarino è il fulcro della squadra, giocatore di grande personalità molto bravo a controllare il ritmo della partita. Accanto a lui giocano il tiratore Mastrangelo nel ruolo di guardia e il nigeriano Okoye come ala piccola, giocatore che fa dell’atletismo e del gioco interno i suoi punti forti. Del pacchetto lunghi fanno parte l’americano Hamilton, ala forte perimetrale che può attaccare dal palleggio e tirare dalla lunga distanza e l’argentino Corral, centro esperto che fa del gioco vicino a canestro la sua arma principale. Dalla panchina entrano i giovani Bertocco e Zaharie e gli esperti Cantagalli e Rugolo, tutti giocatori perimetrali in grado di mettere molta energia in campo.

Nella prima partita di campionato Matera ha avuto la meglio su Treviglio, quindi ci troveremo ad affrontare una squadra in salute e con buona fiducia. Brescia dovrà essere brava a mettere molta attenzione in difesa, non facendosi sorprendere dalle folate offensive dei ragazzi di coach Cadeo ed allo stesso modo in attacco dovrà giocare un basket equilibrato, limitando il numero di palle perse e giocando sui vantaggi fisici e tecnici che si possono presentare durante la partita.

Non resta che darci appuntamento al San Filippo, ore 18, la Leonessa non vede l’ora di farsi trascinare dal calore del suo splendido pubblico!!!

Newsletter

Iscriviti per ricevere aggiornamenti sulla vita della squadra e numerose offerte esclusive