“Alessandro sta meglio. Grazie agli eroi che gli hanno salvato la vita”

21 settembre 2015

logo_leonessa

Graziella Bragaglio e Matteo Bonetti sono da poco usciti dall’Ospedale di Manerbio e hanno potuto verificare da vicino i progressi di Alessandro Pagani, l’atleta della Assigeco Casalpusterlengo vittima di un arresto cardiaco sabato sera durante la finale del Torneo di Manerbio. Ecco le loro impressioni raccolte poco fa.

“Possiamo confermare che le cose vanno meglio, la situazione è decisamente migliorata: la prognosi è ancora riservata ma Alessandro stamattina si è svegliato e ha ripreso conoscenza. La sua famiglia e tutto lo staff di Casalpusterlengo erano molto emozionata e anche noi abbiamo potuto condividere con loro questa grande gioia”.

Poi un ringraziamento a chi ha reso possibile tutto questo: “Crediamo che chi si è adoperato per il primo soccorso al ragazzo sul parquet di Manerbio sia da considerarsi un eroe. Il massaggio cardiaco per venti minuti e la ventilazione hanno di fatto salvato la vita ad Alessandro. Ma vogliamo anche fare i complimenti  ai medici del Pronto Soccorso e a quelli del Reparto di rianimazione dell’Ospedale di Manerbio, che hanno dimostrato ancora una volta perchè la sanità bresciana sia considerata una eccellenza a livello nazionale. Infine un ringraziamento a Marco Moretti e a tutto il nostro staff medico, di cui siamo estremamente orgogliosi, al dott. Valentino Prandini della Poliambulanza, presente alla partita, a Giusy Maccarinelli e Alessandra Cerutti di Brescia Soccorso, che sono intervenute sabato sera insieme a Marco. Grazie a tutti, siamo felici di avervi come tifosi e di poter collaborare con persone del vostro spessore”.

Davide Antonioli

Newsletter

Iscriviti per ricevere aggiornamenti sulla vita della squadra e numerose offerte esclusive