Bresciaoggi – Per la Centrale del Latte è l’ora delle decisioni

7 giugno 2015

Un weekend di silenzio, rotto da una lunga serie di fotografìe apparsa sulla pagina dei tifosi della Centrale del Latte su Facebook. La normale preoccupazione manifestata da qualche tifosi è rientrata anche se le domande che si pongono i fedelissimi della Leonessa dei canestri sono tante : e la curiosità principale è legata al ruolo del general manager: chi prenderà il posto di Ferencz Bartocci ? «Ci siamo presi ancora del tempo -annuncia la presidente Graziella Bragaglio – e manteniamo in standby la situazione relativa al gm. Ne riparleremo da oggi. Si sono offerti in tanti (è spuntato anche il nome di Massimo Farioli, ndr): la figura che noi cerchiamo dovrà avere spiccate qualità nella comunicazione, la parte manageriale resterà in carico a Marco Abbiati». E che magari diventerà a tutti gli effetti il gm biancoaz-zurro della prossima stagione: «Marco è persona di fiducia, capace e da sempre disponibile nel nostro ambiente: la costruzione della prossima stagione partirà da lui». Una volta messa a posto in società la figura del gm bisognerà darsi da fare per la squadra: la conferma di Andrea Diana (annunciata da Bresciaoggi con un 1+1) appare scontata, dato che appare anche nell’immagine della campagna abbonamenti della prossima stagione. «E’ così: non siamo in grado di ufficializzarlo ancora perché negli ultimi giorni ci sono state delle modifiche ai contratti con delle nuove clausole volute dalla Lega; l’annuncio è solo rimandato». Capitolo squadra: appare scontato che si riparta dall’asse play-pivot Fer-nandez-Cittadini in virtù dei contratti pluriennali firmati, con la promozione di Alibego-vic nello starting five. Lui e Passera sono i maggiori indiziati di una permanenza a Brescia. E poi? “«Dovremo definire gli altri 2 giocatori: Brownlee ha manifestato interesse a restare qui e stiamo provando a trattenerlo. Poi dovremo ragionare sulla presenza degli under in prima squadra: severamente saranno 3 gli under ad andare a referto ( si ragiona sui giovani di casa Mobio e Assoni ), per uno tra Passera, Benevelli e Loschi non ci sarà posto». Capitolo abbonamenti: la campagna è stata lanciata in concomitanza dell’«Atena Contest» (dedicato agli aquilotti del Basket Brescia dell’ AJ Milano, alla sede MAW, associato al «Canestro per Brescia», di via Codignole): # lagentecomenoinonmolla-mai è l’hashtag che lancia il tesseramento (prezzi leggermente rialzati: 160 euro la gradinata leonessa, 265 euro la tribuna verde numerata, 470 euro la rossa numerata, 535 euro e 750 euro il parterre, con sconto del 20% per chi si abbona a giugno e del 10% per chi sottoscriverà la propria tessera stagionale a luglio): e il primo è stato Francesco Scazzola. Intanto si attende di conoscere la nuova composizione del campionato: «Attendiamo il 7 luglio con le decisioni della Fip e del consiglio federale». E la proposta territoriale con un numero ridotto di squadre in 3 gironi? « La A2 è un campionato nazionale di livello con piazze importanti: sarebbe riduttivo e poco stimolante anche per i nostri supporters abituati al basket che conta».

Alberto Banzola

Newsletter

Iscriviti per ricevere aggiornamenti sulla vita della squadra e numerose offerte esclusive