Giornale di Brescia – Alla centrale il pubblico è in aumento

3 giugno 2015

Una crescita media di 249 spettatori: da 1.954 a 2.203. Una percentuale di riempimento del San Filippo del 92%. Il pubblico della Centrale del latte Basket Brescia Leonessa è in continua crescita e in questa stagione ha fatto registrare i picchi più alti da quando la squadra è in serie A2. La prima considerazione, guardando soprattutto all’indice di riempimento, è che la casa è diventata ormai troppo piccola e bisogna trovarne una nuova. Sarebbe ora che così fosse, per le ambizioni della società e per il calore che i bresciani continuano a dimostrare verso la Leonessa dei canestri. Intanto Brescia si coccola questo primato: il suo palasport è quello che in A2 Gold quest’anno ha registrato il maggior riempimento. Seguono Casalpusterlengo (90%, i lodigiani giocano in un pallone da tennis che tiene poco più di 1.000 spettatori) e Trapani (77%). In quanto a presenze il primo pubblico del secondo campionato nazionale è risultato essere quello di Verona con 3.451, a seguire Trapani e Biella con 3.078, Trieste a 2.921, Torino 2.610 e appunto Brescia con 2.203. Tutta la serie A2 ha comunque fatto registrare un aumento di pubblico del +3%. E mentre il presidente di Lega Basciano, tramite una lettera ufficiale in Federazione, ha chiesto una seconda promozione in serie A, il mercato di Brescia comincia a prendere quota. Non solo Ferentino, ma anche altre società sono sulle tracce di Ferencz Bartocci. Nonostante in via Bazoli siano convinti che il general manager rimarrà in biancoazzurro («Mi ha detto che resterà e tanto mi basta)» sostiene Bonetti, i segnali che arrivano sono quelli di un addio. Nel caso se ne andesse, si cercherà di riportare a Brescia Nicola Minessi. Oltre al sogno Rosselli, per il ruolo di 3 la Centrale segue Howard Sant Roos che a Casalpusterlengo ha chiuso con 15.1 punti e 5.4 rimbalzi.

Cristiano Tognoli

Newsletter

Iscriviti per ricevere aggiornamenti sulla vita della squadra e numerose offerte esclusive