QS – Brescia si sveglia e ribalta Torino

18 maggio 2015

La Centrale vince gara 1 delle semifinali promozione di A2 contro Torino. Finisce 78-73 per la squadra di Diana al termine di una partita pazzesca dominata per tre tempi da Torino (arrivata addirittura sul +20) che però negli ultimi dieci minuti è andata in tilt segnando solo 9 punti. Superlativo l’ultimo quarto della Centrale: la formazione di casa tira da ogni punto e ribalta il risultato conquistando così il primo round. Regna l’equilibrio nei primi quattro minuti poi Torino rompe gli indugi. Mancinelli, Rosselli e Fantoni mettono a segno tre canestri che mandano i piemontesi avanti 14-7. La Centrale però è in partita e il primo quarto si chiude con una bomba di Alibegovic da metà campo che brucia la retina e fìssa il risultato sul 17-14 per gli ospiti. In avvio di secondo quarto Torino scappa. La Centrale fatica a trovare i canestri mentre i piemontesi di Bechi hanno la mano calda. La Manital grazie a uno straripante Mancinelli vola sul +20 (19-39 per Torino a poco più di 4′ dall’intervallo lungo) e Brescia non sembra riuscire a rialzare la testa. La Manital gestisce bene il vantaggio (non permette mai alla Centrale di arrivare a meno di 13 punti di distanza) e a metà gara le due formazioni vanno negli spogliatoi con Torino tranquilla sul 46-30. Al rientro in campo il pubblico del San Filippo (più di 2.400 gli spettatori presenti) si attende una Centrale del Latte diversa a quella scesa sul parquet nei primi venti minuti. Le speranze però restano tali, almeno nel terzo quarto. Torino gestisce il vantaggio e solo nel finale della frazione Brescia riesce ad accorciare un poco chiudendo a -11. Quando sembra tutto ormai scritto ecco che Brescia si sveglia. Al rientro in campo dopo l’ultimo intervallo la Centrale ha i famosi occhi della tigre e Torino si spaventa. Brescia tira appena può e la fortuna sembra girare. Passera, Benevelli da tre e una bomba di Brownlee riaprono la partita. La Centrale toma a soli tre punti di distanza (61-64 a poco meno di sei minuti e mezzo dalla sirena finale) grazie a un parziale di 8-0. Il pareggio è nell’aria. A siglarlo è Nelson con un nuovo tiro dalla distanza che va a canestro. Torino è alle corde e la Centrale accelera. I bresciani vanno sul +6 con le bombe di Brownlee e Fernandez e l’ultimo minuto è al cardiopalma. Torino torna a un solo possesso ma la Centrale è concentrata. Due liberi di Nelson spingono i padroni di casa avanti di cinque e il tiro da tre di Lewis che non trova il canestro mette fine alla partita. Martedì, sempre a Brescia, gara 2.

Paolo Cittadini

Newsletter

Iscriviti per ricevere aggiornamenti sulla vita della squadra e numerose offerte esclusive