Gazzetta dello Sport – Rimonta Brescia: «Duri in difesa e siamo rientrati»

18 maggio 2015

Incredibile vittoria di Brescia ai danni di Torino (78-73). Dopo un primo tempo da incubo (30-46), è arrivata una rimonta pazzesca dei biancoazzurri, capaci di chiudere negli ultimi 10′ una gara che sembrava irrimediabilmente compromessa. E chi ha detto che questa semifinale è la vera finale promozione dei playoff di A2 forse non aveva tutti i torti: Brescia e Torino hanno giocato una partita spettacolare vinta nella ripresa dalla difesa di casa, che ha concesso poco o nulla agli avversari. «La chiave è quella ha raccontato coach Andrea Diana. Siamo rientrati con la voglia giusta e soprattutto con l’atteggiamento corretto». Sono 46 i punti subiti prima della seconda sirena, 27 quelli segnati dagli ospiti negli ultimi 20′: «Quando in difesa non concedi nulla, in attacco è tutto più facile e lineare. All’inizio non riuscivamo a giocare come siamo abituati, lenti e impacciati, contro una squadra estremamente fisica». E questo spiega la partenza negativa della Leonessa, in difficoltà a contenere i piemontesi che hanno una stazza da categoria superiore. Brescia tiene botta nel 1° quarto (14-17) ma nel secondo parziale Torino allunga (19-39). «Con lucidità e voglia l’abbiamo rigirata». E pazienza: perché nella rimonta (40-51) la Leonessa ha dovuto fare i conti con ben 3 falli tecnici. «Il San Filippo è stato incredibile: una bolgia da campionato greco». E Torino è affondata: dal 49-64 del 28′ al 64-64 del 36′. E poi l’apoteosi dei minuti finali: col 60% dall’arco negli ultimi 10′, davanti all’ex Nikos Barlos, ha conquistato gara-I di semifinale playoff. Domani al San Filippo alle 20.45 si replica.

Alberto Banzola

Newsletter

Iscriviti per ricevere aggiornamenti sulla vita della squadra e numerose offerte esclusive