Giornale di Brescia – L’onda blu al San Filippo domenica contro Trieste

1 maggio 2015

Sarà Trieste l’avversaria della Centrale nei quarti di finale dei play offper la serie A. Il verdetto, per certi versi atteso, è scaturito ieri al termine della «bella» con Ferrara, che ha visto gli ospiti in partita per una trentina di minuti. Gli ottavi promuovono cosi comunque tutte costrette a gara3, che avranno il vantaggio di scendere in campo già perfettamente calate nella mentalità della post season, affrontando squadre che viceversa vengono da quindici giorni senza impegni ufficiali. Le prime due gare dei quarti si disputeranno domani sera a Verona e Casale, ospiti rispettivamente Agrigento e Biella, mentre Torino-Ferentino e Brescia-Trieste si giocheranno domenica 3 maggio alle 18. Come due anni fa. E sugli spalti del San Filippo ritroveremo l’Onda Blu, quello che accompagnò la Centrale nei play off di due anni fa, culminati con la sfortunata finale contro Pistoia. Ieri infatti, nel corso dell’incontro con i media ospitato dal ristorante pizzeria «I Silvani» di via Triumpli-na, è stata annunciata per domenica la distribuzione gratuita di tremila magliette #AtuttaBrescia, la prima di tre sorprese. Un’iniziativa fortemente voluta dal patron Matteo Bonetti per caricare ulteriormente una piazza che peraltro attende da tempo quei play off che la squadra di Diana ha saputo conquistare con congruo anticipo. L’ultima incognita, il nome della prima avversaria, è caduta ieri sera al PalaRubini, dove Trieste ha definitivamente domato l’orgogliosa Ferrara, costretta a giocare l’intera serie senza il suo pivot titolare Benfatto. Agonismo a gogò. Anche la gara di ieri, come le due precedenti, è stata contraddistinta da grande agonismo, difese maschie e incertezza per oltre 30 minuti. Gli ospiti sono partiti piazzando un secco 7-0 al quale i giuliani hanno rimediato grazie a un sorprendente Grayson, che dopo due prove modeste (2 punti in totale) ieri è stato il miglior realizzatore toccando quota 18, come mai in stagione. Sullo slancio Trieste si è portata sul 30-23, subendo poi un 12-0 preludio del 34-36 all’intervallo. Al termine del quale i locali hanno preso in mano la partita, grazie soprattutto all’efficace marcatura di Prandin suHa- sbroucke allo strapotere di Hal-loway sotto canestro (21 rimbalzi) , mentre Tonut non è mai entrato in partita (2/8). Il 58-47 del 30′ è così diventato il 63-49 del 34′ e il 71-53 del 37′, quando Trieste ha comprensibilmente tirato i remi in barca. Il San Filippo tutto blu è già alle porte.

Franco Bassini

Newsletter

Iscriviti per ricevere aggiornamenti sulla vita della squadra e numerose offerte esclusive