Diana: “Orgogliosi di questo secondo posto”. Passera: “Grandi ragazzi!”

6 aprile 2015

BBL vs Casalpusterlengo

Fotografie, strette di mano, abbracci. La conquista matematica del secondo posto in classifica è stata festeggiata come auspicato e preventivato da coach Diana alla vigilia, ovvero con tutto il popolo del San Filippo che si è stretto attorno a Loschi e compagni per celebrare un risultato clamoroso e assolutamente non preventivanto a inizio stagione. Ecco le parole dello stesso coach Diana e di Marco Passera in sala stampa.

“Ci mancava una vittoria per la conquista del secondo posto e ce la siamo presa stasera con questo successo contro Napoli – ha esordito Andrea -. Voglio fare i complimenti ai nostri avversari, perchè anche stasera sono scesi in campo con grande orgolio, soprattutto i tre senior Malaventura, Allegretti e Ganeto: le vere persone, prima ancora dei grandi giocatori, si vedono nei momenti di difficoltà e questi ragazzi, oltre a coach Calvani e a tutto lo staff tecnico, si meritano il nostro applauso e i nostri complimenti. Noi ci godiamo questo secondo posto, coronamento di una stagione super: sappiamo di aver vissuto un periodo top con dieci vittorie consecutive e di aver poi subito tre sconfitte in questo ultimo mese e mezzo. Ma sappiamo anche che a due gare dalla fine abbiamo le stesse sconfitte, tre, del girone d’andata. Adesso è il momento di recuperare le energie, le forze ed essere affamati al punto giusto perchè quando cominceranno i playoff tutto ricomincerà da zero e quello che avrai fatto fino ad ora non conterà pù nulla. Complimenti ai miei ragazzi, perchè si meritano questo successo e perchè dopo la sconfitta di Agrigento e tutto quello che si è detto e scritto hanno fatto una grande settimana di allenamenti per arrivare pronti alla sfida di questa sera. Sono ragazzi motivati, che stanno bene insieme e che vogliono finire bene questa regular season. I playoff? Certo, l’accoppiamoento con uno o l’altro avversario può fare la differenza, ma fondamentale è con quanta fame ci arrivi e con quanta voglia hai di stupire e di fare bene. Come dicevo, tutto si azzera e devi dimostrare che sei in grado di continuare a fare bene. Conterà molto lo stato fisico, certo, ma anche quello mentale con cui ci presenteremo ai playoff. Ecco perchè colgo l’occasione per invitare tutti i nostri tifosi a stringersi ancora di più attorno a questa squadra per spingerla il più in alto possibile”.

“Sapevamo che Napoli avrebbe fatto un certo tipo di partita e che anche questo tipo di partite presentano difficoltà – ha aggiunto Passera -: per questo ci siamo allenati durante tutta la settimana e siamo scesi in campo pronti e attenti. Loro hanno provato a toglierci ritmo e non è mai facile continuare a tirare da libero dopo che magari hai fatto girare bene la palla. Ma alla fine siamo riusciti a rimanere concentrati e i 111 punti alla fine dimostrano che abbiamo fatto un’ottima gara in attacco. Un bilancio personale? Io sono felice e allo stesso tempo riconoscente verso Andrea e tutta la società: sono stato l’ultimo acquisto, a squadra già fatta, e questa è una cosa che non dimentico. Sono sentimenti che porto sempre in campo quando vengo chiamato in causa. E’ un ruolo praticamente nuovo per me quello del vice-play, l’aveo fatto solo a Varese in Serie A. Io cerco di mettermi a disposizione: quando Juan gira e fa trenta punti va tutto alla grande, io sto lì e me la godo. Quando Juan ha problemi fisici come oggi o di falli come ad Agrigento cerco di dare il massimo: a volte ci riesco a volte no, come in Sicilia, dove non sono riuscito a entrare in partita. Penso che questa squadra stia facendo grandi cose e che ognuno di noi stia dando un contributo incredibile per quello che è il suo ruolo. Complimenti a tutti, ora non fermiamoci!”.

 

Newsletter

Iscriviti per ricevere aggiornamenti sulla vita della squadra e numerose offerte esclusive