Diana: “Vittoria fondamentale”. Juan: “Ora tutto sulla Coppa Italia”

1 marzo 2015

BBL_vs Casale_MonferratoVittoria doveva essere per assicurarsi un mese di riposo forzato senza patemi. E vittoria è stata. La Leonessa batte Ferentino 93-87 al termine di una partita bella, intensa, ben giocata da entrambe le formazioni e può guardare alla Coppa Italia con rinnovato entusiasmo dopo lo stop di Verona. Ecco le parole di Diana e Fernandez in sala stampa.

“Quella di stasera è semplicemente una vittoria fondamentale – ha esordito il coach –, perché con la differenza canestri a nostro favore ci consente di mettere un piede e mezzo nei primi quattro posti. Un grande risultato, che comunque non ci toglierà la voglia di lavorare al massimo tutti i giorni. Ma permettetemi di dire che questo risultato è davvero una cosa strepitosa per tutta la società. Venendo alla partita, voglio fare i complimenti a Ferentino per aver disputato una partita gagliarda fino alla fine. Sapevamo che avrebbero dato tutto e che sarebbero stati determinati a cancellare la brutta prestazione contro Casalpusterlengo di settimana scorsa. Così è stato e all’inizio ci hanno messo in difficoltà, ma noi siamo stati bravi a rientrare, a mettere la testa avanti e a mantenere poi il vantaggio nei momenti importanti della partita senza perdere lucidità e attenzione. Gli arbitri? Credo che tutti scendano in campo per dare il massimo e sbagliare il meno possibile, poi ci sta di commettere alcuni errori. Ma non sono solito parlare degli arbitri quando perdo, figuratevi se lo faccio quando vinco. 9 punti dagli americani? Questo sottolinea ancora una volta come noi non dipendiamo da nessuno ma dipendiamo da tutti, perché siamo una squadra. Voglio sottolineare come Roberto e Justin oggi si siano messi al servizio della squadra, con giocate comunque fondamentali come i passaggi di Nelson o i rimbalzi offensivi e difensivi di Bronwlee. Sono molto soddisfatto di loro, perché è un grande segnale che hanno dato a tutto il gruppo. Rimini? Dobbiamo innanzitutto pensare a noi stessi, essere pronti dal punto di vista fisico e tecnico, allenandoci nel miglior modo possibile. Poi affronteremo chi uscirà dal quarto di finale tra Treviso e Ferentino pronti a dare il massimo per cercare di andare in finale”.

“Una partita molto dura – ha dichiarato Fernandez – ma ce lo aspettavamo, perché anche all’andata era stato così. Loro sono un’ottima squadra, con giocatori di grande esperienza e che sono capaci di metterti in difficoltà in qualsiasi momento della partita. Una vittoria per questo ancora più importante. La marcatura di Thomas? Sapevamo che probabilmente avrebbero scelto questa soluzione, ma diciamo che rispetto all’andata mi sono fatto trovare pronto e sono felice di aver dato il mio contributo in una serata così importante. La Coppa Italia? Ora dobbiamo cambiare il chip nella nostra testa: in campionato se perdi una partita puoi rifarti la domenica dopo, lì non potremo sbagliare e non vogliamo nemmeno nasconderci. Vogliamo andare a Rimini per dare tutto, perché vincere questo trofeo sarebbe un risultato davvero fantastico per questa squadra, questi tifosi e tutta la città”.

D.A.

Newsletter

Iscriviti per ricevere aggiornamenti sulla vita della squadra e numerose offerte esclusive