Un San Filippo infuocato trascina la Leonessa: 96-88 con Trieste!

15 febbraio 2015

(null)

Varrà nulla (perchè conquistato in virtù della rinuncia di Veroli) o tantissimo (perchè arriva proprio prima della scontro al vertice), ma il primo posto in solitaria conquistato questa sera con la vittoria 96-88 su Trieste regala a Loschi e compagni consapevolezza, carica ed entusiasmo in vista della super sfida di venerdì prossimo al PalaOlimpia. Un successo, quello contro i ragazzi di Dalmasson, frutto del solito lavoro di squadra, in cui hanno brillato ancora una volta Justin Brownlee (28 punti e 11 rimbalzi) e Roberto Nelson (17 punti e 7 assist), con l’ottimo contributo di Juan Fernandez (15 punti), Federico Loschi (14 punti) e Andrea Benevelli (11 punti).

Soliti cinque per Diana (Fernandez, Nelson, Loschi, Brownlee e Cittadini), mentre coach Dalmasson rinuncia a Holloway dal primo minuto e si affida a capitan Marco Carra affiancato da Grayson, Tonut, Coronica e Candussi. Altra partenza “diesel” per la Leonessa, che impiega quasi due minuti per trovare il primo canestro (Bronwlee in contropiede) e fa fatica in attacco con la difesa aggressiva di Trieste, che si porta subito avanti sul 2-6. Timeout Diana, Trieste a +5 con la tripla di Tonut e a +6 dopo grazie a capitan Carra ma arriva finalmente la scossa della Leonessa che grazie anche a due spettacolari palle recuperate consecutive di Brownlee e Fernandez trova il primo vantaggio del match (16-14). Gli ospiti provano a scappare nuovamente, ma una Leonessa “showtime” a tutto campo (spettacolari le schiacciate di Cittadini e Benevelli) permette al massimo un +3, distacco sul quale si chiude il primo quarto (20-23).

Tonut trova di nuovo il +5 ma Brescia azione dopo azione riesce, nonostante la pressione degli uomini di Dalmasson e i tanti tiri sbagliati, a ricucire lo strappo e portarsi in vantaggio al 16’ con un layup di Roberto Nelson (30-29). E’ il canestro che spiana la strada a una Leonessa che, finora imprecisa da oltre l’arco (0/5), comincia a trovare anche il tiro pesante, andando a referto con Nelson e Alibegovic. Brownlee, Benevelli e Fernandez continuano l’opera nei pressi del canestro e il secondo tempo si chiude a +11 per la Leonessa (46-35), che negli ultimi 3 minuti costruisce il massimo vantaggio.

Brescia ricomincia da dove aveva terminato nel secondo tempo, depositando a canestro due punti con Brownlee per il +13. Trieste stringe le maglie in difesa e sulle ali di un ottimo Bobo Prandin si riporta a -7: la risposta di Brescia è griffata dai due USA, con Brownlee autore di due “bombe” consecutive e Nelson in evidenza in campo aperto con una schiacciata che vale il +17 (massimo vantaggio). Trieste non si disunisce e con la coppia Fossati-Prandin riporta il passivo degli ospiti in singola cifra. Un ultimo acuto della Leonessa però, riporta il vantaggio dei ragazzi a quota 11 punti (65-64) in vista degli ultimi 10’ di gioco.

Dopo qualche minuto a ritmo lento, Brescia e Trieste ritrovano il feeling con il canestro: il distacco rimane sempre nell’ordine dei 10 punti fino al massimo sforzo degli ospiti che, a 200 secondi dal termine, riescono a ricucire fino al -6. Brescia però è fredda dalla linea del tiro libero e la chiude sul punteggio di 96-88 e data la contemporanea sconfitta di Verona sul campo di Casale Monferrato, vola al primo posto solitario in classifica con 32 punti. E, venerdì, è già tempo di derby del Garda…

Centrale del Latte Brescia 96

Pallacanestro Trieste 88

Parziali: 20-23; 26-12 (46-35); 19-19 (65-54); 31-34 (96-88)

Arbitri: Scrima, Gagliardi, Tallon

Centrale del Latte Brescia: Fernandez 15, Cittadini 6, Bolis ne, Alibegovic 5, Piantoni ne, Benevelli 11, Loschi 14, Passera, Tomasello ne, Nelson 17, Giammò, Brownlee 28. All. Diana

Pallacanestro Trieste: Coronica 4, Fossati 6, Tonut 26, Mastrangelo 4, Grayson 5, Candussi 4, Carra 12, Marini 6, Holloway 6, Prandin 15. All. Dalmasson

Newsletter

Iscriviti per ricevere aggiornamenti sulla vita della squadra e numerose offerte esclusive