Bresciaoggi – Centrale del latte, sarà un esame di qualità

13 febbraio 2015

Sempre vicino alla testa, sperando in un passo falso di Verona per giocarsi il primo posto del derby della settimana prossima: prima però c’è qualcosa in più di una semplice formalità da risolvere. Brescia incrocia sul parquet di casa Trieste (palla a due domenica al San Filippo alle 18), squadra rivelazione di questa stagione insieme alla Leonessa dei canestri. Rivelazione non lo è Eugenio Dalmasson, che nelle ultime stagioni si è tolto delle soddisfazioni importanti alla guida degli alabardati: allenatore conosciuto in terra bresciana, dove ha allenato in tempi diversi Montibasket (1992/3) e Lumezzane, Dalmasson è ancora molto apprezzato, tanto è vero che il giugno scorso era stato tra i papabili sostituti di Alberto Martelossi. Ed è proprio Dalmasson a ricordare che prendere sottogamba i suoi ragazzi sarebbe un errore madornale: «La nostra forza è che non abbiamo nulla da perdere – dice il coach mestrino – e anche contro le corrazzate siamo sempre riusciti a fare bella figura». Lo stesso Dalmasson, grandissimo motivatore oltre che allenatore al passo coi tempi, teme ovviamente Brescia: «E’ una squadra decisamente equilibrata, che sta bene insieme e che gioca come un vero collettivo. Contro Casale Monferrato ha fatto un’impresa, ma credo che la vera impresa sia tutto il campionato fatto fino ad ora dai biancazzurri; anche in situazioni di estrema emergenza Brescia ha dimostrato carattere, non si è abbattuta, e adesso è a soli 2 punti da Verona; non era questo quello che si preventivava a inizio stagione, pertanto credo che il lavoro di costruzione sia stato notevole». Sempre «Penna Bianca» (come lo chiamano i tifosi) analizza la squadra biancoazzurra: «Profonda, senza primedonne: non dipende dalle lune di un giocatore o di un altro. Si è ben amalgamata: magari non punterà a un risultato eclatante, ma potrà divertire e divertirsi fino alla fine». E sul campo i suoi giocatori troveranno pane per i propri denti, soprattutto sotto le plance dove Justin Brownlee e l’ex Andrea Benevelli stanno facendo gli straordinari. Mentre per la gestione ottimale del pitturato ci pensa Alessandro Cittadini: «Dovremo fare molta attenzione a Trieste – sintetizza il centro titolare della formazione bianncazzurra -: una squadra che verrà al San Filippo per far bene e che non avrà niente da perdere». Ed effettivamente è così: sulla carta la formazione bianco-rossa (che dagli addetti ai lavori viene data come potenziale destinazione di Davion Berry, quando avrà transato conTorino) non dovrebbe essere un ostacolo insormontabile per Brescia, e per questo diventa ancora più difficile da «curare». «Moltissimo dipenderà da noi – aggiunge ancora Cittadini -. Non potremo pensare di entrare molli sul parquet di casa: non sempre possiamo rimettere in piedi partite che ci vedono andare sotto». Intanto gli allenamenti sono ripresi a singhiozzo: Marco Passera è ancora a riposo (verrà rivalutato), Daniele Tomasello e Andrea Benevelli si stanno riprendendo dall’influenza ed hanno ripreso ad allenarsi. Ma non c’è tempo per tirare il fiato : febbraio è un mese importante visti gli scontri rimasti, e sarà il preludio ad un Marzo che con la F6 di coppa Italia potrebbe regalare ai biancazzurri un posto nella storia.»

 Alberto Banzola
Prende il via la prevendita per Verona Sale in città la febbre da derby: comincia oggi la prevendita dei biglietti per la trasferta di venerdì prossimo 20 febbraio ì Verona. Per il big match che si disputerà alle 20,30 al PalaOlimpia sono arrivati al Basket Brescia 450 tagliandi destinati al settore ospiti che farà segnare il tutto esaurito, come già avvenuto nelle due stagioni precedenti. I biglietti saranno in vendita dal tardo pomeriggio di oggi (dalle 18 alle 19,30); i prezzi sono di 12 euro pergli adulti e di 8 euro pergli under 16. In prevendita non si potranno acquistare altri biglietti: solo dopo il 16 febbraio la Scaligera basket metterà in vendita gli eventuali tagliandi invenduti. Si stanno preparando anche i tifosi della curva del San Filippo: i supporters biancazzurri hanno riempito 3 pullman e si apprestano a chiudere anche il quarto (per iscrizioni telefonare a Daniela al 3388091692 o scrivere una mail a irriducibili.leonessa (cpgmail.com). Gli Irriducibili garantiscono il biglietto ai partecipanti alla trasferta in pullman: ritrovo fissato all’ortomercato con partenza prevista alle 18.45.
A.B.
Newsletter

Iscriviti per ricevere aggiornamenti sulla vita della squadra e numerose offerte esclusive