Bresciaoggi – La Centrale dei record vuole una festa in casa

18 gennaio 2015

La Leonessa dei canestri torna a casa. Più forte di prima e con un secondo posto in classifica rafforzato rispetto aventi giorni fa quando si esibì al San Filippo vincendo contro Barcellona. E adesso, reduce da due trasferte vittoriose consecutive ed una serie aperta di sette successi di fila, la Centrale del latte esordisce nel 2015 al San Filippo ospitando (ore 18, arbitri: Noce, Galasso e Chersicla), l’Assigeco Casalpusterlengo. I dodici punti in meno in graduatoria rispetto alla formazione della presidentessa Graziella Bragaglio potrebbero inquadrare gli avversari odierni come facilmente battibili, ma attenzione perché non sarà assolutamente così. E il primo a non fidarsi è proprio Andrea Diana: «L’ultima cosa che vogliamo fare è deludere i nostri tifosi  dice l’allenatore della Centrale del latte. Ci siamo costruiti una bella posizione di classifica grazie alle due vittorie ottenute e Trapani e Jesi ed alle sette affermazioni consecutive e non vogliamo sprecare niente. Contro Casalpusterlengo non sarà passeggiata. Tutt’altro. Nel girone di ritorno ormai le squadre hanno completato il loro assetto e iniziano a far girare il proprio motore al massimo dei giri iniziando soprattutto con l’alzare l’intensità difensiva. Noi dobbiamo farci sempre trovare pronti». La settimana appena trascorsa è una delle migliori di sempre per quanto riguardalo stato di forma della squadra: «In effetti, a parte Roberto Nelson, che si è unito alla squadra solo giovedì per via della febbre, per il resto è stato un’ottima settimana  spiega Diana. Ci siamo allenati a ranghi quasi completi e questo gioverà senz’altro». C’è anche l’appello che il patron Matteo Bonetti rivolge ai propri sostenitori: «Non penso ce ne sia bisogno, perchè la città ha imparato ad appassionarsi a questa squadra, ma contro Casalpusterlengo spero di vedere il Pala San Filippo tutto esaurito. Questi ragazzi se lo meritano per quello che stanno facendo». E si può anche parlare della barba lunga di Matteo Bonetti e della scaramanzia che serpeggia nel clan biancoblù? «A metà dicembre entrando negli spogliatoi dopo una vittoria alcuni ragazzi mi sfidarono nel dirmi che non potevo più tagliare la barba sin quando si fosse continuato a vincere. Bene, sfida accettata. Non me la sono più tagliata e spero mi diventi lunga fino ai piedi». Il San Filippo oggi pomeriggio aprirà i battenti con molto anticipo rispetto all’inizio della partita. Prima del match della Centrale saranno i bambini del minibasket e delle giovanili (fino all’Under 15) a calcare il parquet di Via Bazoli per giocare e allo stesso tempo imparare tutti i segreti del tifo positivo. A partire dalle 14.30, saranno allestiti alcuni campi minibasket dove si esibiranno i campioncini in erba della Basket Brescia, mentre sugli spalti ci si divertirà ad organizzare il tifo con cori, striscioni e coreografie: il tutto con il serio supporto degli «Irriducibili». Da non dimenticare neppure l’iniziativa «Vai a canestro per la tua salute: unassistalpaese» che debutta in una gara di A2 Gold proprio oggi. Durante le pause della partita un preparatore fisico insegnerà alcuni semplici esercizi al pubblico, per sensibilizzare tutti verso un sano stile di vita; un evento che sarà ripreso dalle telecamere della Rai per la trasmissione Elisir.

 Folco Donati
Newsletter

Iscriviti per ricevere aggiornamenti sulla vita della squadra e numerose offerte esclusive