Brescia-Barcellona, l’angolo tecnico di Max Giannoni

28 dicembre 2014

Giannoni

Quali sono i punti forti e i punti deboli di Barcellona?
L’unico punto debole (ed è un mero dato statistico) è che la squadra che oggi affrontiamo ha costruito la sua classifica con le partite interne: è infatti l’unica squadra del campionato insieme a Veroli che non è riuscita ad ottenere una vittoria in trasferta. D’altro canto è indubbio che il loro sia un roster e soprattutto un quintetto di assoluta qualità, composto da ottimi giocatori sia nel reparto esterni (in particolare Kelly e il giovane Spizzichini, con l’esperto capitan Maresca dalla panchina) sia nel reparto lunghi, con Da Ros e Garri.

Giocatore chiave di Barcellona? 
Il giocatore chiave del match può sicuramente essere Da Ros, giocatore dall’indiscusso talento capace di rendersi pericoloso sia fronte che spalle canestro.

Su cosa si basa il gioco di Barcellona?
Sfruttano molte situazioni di pick ‘n roll con Kelly, oltre a correre molto in contropiede con lo stesso Kelly e Shepherd. Fondamentali inoltre il gioco in post basso con Garri e gli isolamenti offensivi di Da Ros.

La chiave del match? 
Noi ci presentiamo a questa partita senza Roberto così come due settimane fa e settimana scorsa dovremo scendere in campo con grande intensità, nonostante la situazione di parziale emergenza. Dovremo dare una certa impronta difensiva, perché è da quella metà campo che si costruisce una vittoria.

Newsletter

Iscriviti per ricevere aggiornamenti sulla vita della squadra e numerose offerte esclusive