Diana: “Una Leonessa senza fine!”

22 dicembre 2014

fotoUn’altra incredibile vittoria esterna per il Basket Brescia Leonessa, che dopo essere andata sotto anche di 18 punti riesce nell’impresa di espugnare il PalaBarbuto e tornare da Napoli con due punti pesantissimi. Ecco le dichiarazioni di coach Andrea Diana al termine del match.

“Sapevamo che per noi non sarebbe stata una partita facile, perché venivamo da una settimana particolare. Risolvere la questione Bronwlee ci aveva tolto concentrazione, senza contare che ci siamo allenati a ranghi ridotti per gli infortuni di Nelson e Alibegovic. Parlando della partita, abbiamo cercato di andare a ritmo basso in alcuni frangenti, ma ci siamo accorti che così facendo avvantaggiavamo una squadra dalla grande esperienza quale è Napoli. Alzando il ritmo, invece, abbiamo trovato la qualità di gioco che ci ha consentito di recuperare il gap e scavare il solco che si è rivelato decisivo. Per quanto riguarda Napoli, mi spiace non aver visto un giocatore come Jackson. Mi piace non aver potuto schierare Roberto Nelson, perché la partita ha perso spettacolo. Dispiace quando ci sono giocatori infortunati. Alla fine è venuta fuori una partita importante e piacevole anche per il pubblico”.

“Quando eravamo sotto di diciotto ho pensato che avremmo dovuto smettere di camminare in campo. Quando abbiamo preso ritmo e fiducia, ero sicuro che avremmo invertito la pericolosa tendenza che stava prendendo la gara. Brownlee? Era osservato speciale. La sua settimana è stata particolare. C’era da attendersi una prestazione un po’ sottotono. Mi auguro che iniziando a lavorare, possa tornare ai livelli dell’inizio. L’obiettivo Coppa Italia? Non era un obiettivo, ma ci abbiamo ovviamente pensato in queste settimane e credo che sia il giusto premio al lavoro che i ragazzi fanno in settimana”.

“Ogni domenica riusciamo a mettere in ritmo un giocatore diverso e questa penso sia una delle nostre armi più efficaci. È una conseguenza del lavoro di tutta la squadra. Chiaramente non tutti riescono ad entrare in fiducia con gli stessi tempi. Il lavoro settimanale dimostra che siamo un gruppo compatto, fa piacere che ogni domenica si trovino protagonisti differenti. Ciò che conta è la dimostrazione di coesione e tenuta mentale su cui lavoriamo tanto in palestra”.

D.A.

Newsletter

Iscriviti per ricevere aggiornamenti sulla vita della squadra e numerose offerte esclusive