Giornale di Brescia – A Napoli puntando sul gruppo

20 dicembre 2014

Sull’aereo che nel primo pomeriggio porterà la Centrale a Napoli, al posto di Nelson salirà la fiducia e la determinazione di un gruppo che ieri, per bocca di Andrea Benevelli, ha ribadito di essere attrezzato per far fronte alle difficoltà. Difficoltà che in questa settimana si sono concentrate come mai prima e si tradurranno nell’assenza della guardia statunitense, ma anche di Mirza Alibegovic, che pure s’imbarcherà con i compagni, senza dimenticare il dolore al polso destro che affligge Tomasello. La vicenda Brownlee fa invece parte del passato. Ieri Diana ha ribadito di avergli dato una seconda opportunità, sulla scorta di quanto il giocatore aveva fatto fino a sabato. «Non a tutti l’avrei concessa – ha puntualizzato il coach della Centrale – ma Justin non solo è uno degli americani con la migliore etica di lavoro che abbia mai conosciuto: sta nel gruppo, incita i compagni, esulta nelle gare di tiro e questo è un contributo che va oltre i punti e i rimbalzi che pure assicura alla squadra». «Justin si è reinsierito benissimo – gli fa eco Benevelli – allenandosi con lo stesso spirito e la stessa efficacia di sempre. La vicenda si è risolta per il meglio, come se non fosse successo niente. Il gruppo è compatto e proprio su questo facciamo conto per sopperire alle assenze. Nel corso della stagione abbiamo dimostrato di saper reagire alle avversità. Pensiamo alla partita con Agrigento, che abbiamo affrontato senza Brownlee e durante la quale abbiamo perso Nelson per infortunio, quando ci trovavamo sotto nel punteggio. Anche a Napoli faremo valere la forza del gruppo». Lei avrà una carica particolare, dopo l’ottima prestazione di domenica. «Io scendo in campo sempre molto carico a prescindere dal rendimento nella partita precedente. Siamo attesi da una formazione costruita per occupare le prime posizioni della classifica. Noi però, nonostante gli infortuni, ci siamo preparati bene e andiamo a Napoli con fiducia». Voi «lunghi» vi confronterete con un pacchetto di qualità. «È un reparto temibile con giocatori che hanno già saputo vincere in questa categoria. D’altronde i nostri avversari dispongono di un roster di qualità, con il giusto mix». Anche domani la Givova dovrebbe scendere in campo senza Spinelli, fermo da ormai un mese per una distorsione al ginocchio. L’indisponibilità del trentacinquenne play maker si aggiunge a quella del pivot Metreveli che è tornato in Georgia. Risolti invece i problemi economici che avevano creato tensioni in seno alla squadra e anche nel rapporto con il comune, proprietario del palaBarbu-o che ospita l’Azzurro basket. Giovedì sera i giocatori hanno accettato il piano di dilazione dei pagamenti proposto della società, mentre l’impianto è tornato a disposizione della società dopo l’ultima scaramuccia di mercoledì scorso.

Franco Bassini

Newsletter

Iscriviti per ricevere aggiornamenti sulla vita della squadra e numerose offerte esclusive