Qs – Emozioni con Brescia, sogni d’oro con Mantova

18 dicembre 2014

Continua a sognare in questa stagione di A2 Gold la Centrale del Latte Brescia che si trova al secondo posto in classifica a soli due punti dalla vetta. È vero che poi si riparte da zero nei playoff, ma il gioco e le emozioni che la Leonessa sta regalando al pubblico bresciano sono davvero di altissimo livello. Non ultimo il canestro praticamente allo scadere con cui Fernandez ha regalato l’ultima vittoria con Agrigento. Ora il primissimo obiettivo per i bresciani si chiama Final Six di Coppa Italia e in questo senso un successo domenica a Napoli permetterebbe di fare un fondamentale passo in avanti. Intanto tiene banco ancora la questione dell’americano Brownlee, scomparso lo scorso weekend (saltando anche la gara con Agrigento) e poi “perdonato” dalla società dopo l’incontro tra le parti. Gli è stata concessa una seconda opportunità, anche in virtù di un comportamento irreprensibile fino a settimana scorsa e dunque disputerà la prossima partita. Non ci sarà invece l’altro Usa Roberto Nelson che si è procurato una lesione muscolare durante la gara con i siciliani, per lui il rientro dovrebbe essere nel 2015. Problemi dell’ultimora, invece, per Daniele Tomasello (polso) e Mirza Alibegovic (distorsione alla caviglia): quest’ultimo ha interrotto anzitempo l’allenamento e verrà sottoposto a consulto medico. Se ormai per Brescia il campionato di A2 Gold sta diventando un’abitudine, delle due neopromosse lombarde chi si sta comportando meglio è la Dinamica Mantova che, al momento, sarebbe nelle otto squadre invitate al gran ballo dei playoff e in piena corsa per la qualificazione alla Coppa Italia. La vittoria del weekend scorso allo scadere contro il fanalino di coda Veroli ha evitato un passo falso inaspettato e ora Mantova prosegue la marcia di avvicinamento per la sfida di domenica a Trieste proprio contro una diretta concorrente visto che i giuliani si trovano allo stesso punto della classifica. Nelle zone basse della graduatoria invece naviga l’Assigeco Casalpusterlengo che ha vinto solo tre partite in tutta la stagione, anche se nell’ultimo turno ha tenuto testa alla capolista Verona. I problemi, però, non finiscono per la squadra di coach Andrea Zanchi che dovrà fare a meno per due partite di Filippo Alessandri, squalificato per un tentativo di pugno al veronese Monroe. Tenuto conto anche dell’assenza di Spissu per un problema alla spalla, dovrebbe trovare spazio Valerio Costa, play della nazionale Under 17 che finora ha giocato solo due partite. Sandro Pugliese

Newsletter

Iscriviti per ricevere aggiornamenti sulla vita della squadra e numerose offerte esclusive