Bresciaoggi – Centrale, il rush finale inizia con la matricola

14 dicembre 2014

Penultimo turno casalingo del 2014 per la Centrale del Latte che oggi al San Filippo (contesa alle ore 18) ospiterà la matricola terribile Agrigento, allenata da coach Franco Ciani. In serie positiva da 2 turni e sempre più protagonista di questa stagione di A2 Gold, la squadra di coach Andrea Diana è chiamata a difendere il secondo posto dalle inseguitrici, alla ricerca del piazzamento migliore possibile in questo finale di girone di andata (4 gare) che potrebbe spalancare ai biancoazzurri le porte della Fiera di Rimini dove dal 6 marzo si disputerà la Final Six di coppa Italia. «Avevo indicato i siciliani come una delle possibili sorprese di questa stagione, e direi che non hanno tradito le mie aspettative». Costruita sul gruppo della promozione, la squadra ospite della Leonessa ha centimetri e chili che la rendono preponderante nel pitturato : «Credo che la lotta a rimbalzo – analizza coach Diana -sarà determinante per la partita odierna: tra i singoli segnalo il lungo americano Dudzinski». Rookie classe 93 pescato ad Holy Cross, Dave Dudzinski è stato il giocatore che ha annientato Torino la scorsa settimana, segnando 25 punti e dimostrando capacità balistiche dall’arco che difficilmente da un centro ti aspetti. Brescia ha un fattore campo da cercare di difendere: fino ad oggi sul proprio parquet è passata solo Verona, al termine di una partita molto sofferta «Oggi recuperiamo a pieno titolo Juan Fernandez che in settimana è tornato ad allenarsi: per quanto riguarda Joshua Giammò, permane ancora qualche dubbio sul suo utilizzo, decideremo all’ultimo». E mentre da Forlì e Napoli arrivano notizie pessime sul futuro delle due società, Brescia pensa al suo futuro, cominciando dal presente: in campo ci sarà Mirza Alibegovic che si sta dimostrando qualcosa in più di un sesto uomo, visto l’apporto che sta dando dalla panchina: «Siamo contenti di essere secondi in questo momento della stagione: vogliamo continuare a dare il meglio di noi stessi. Dovremo essere capaci di cominciare subito schiacciando sull’acceleratore: Agrigento ha un quintetto di valore ed esperienza. Io in particolare me la vedrò contro 2 attaccanti puri come Williams ed Evangelisti: sarà battaglia». Alibegovic, presente come il resto della squadra alla riuscitissima 6 ore organizzata dal gruppo dei supporters della gradinata Zanzaroni a Concesio (in campo anche il coach Andrea Diana), esprime anche un suo personalissimo desiderio, una sorta di regalo richiesto (in ritardo) a Santa Lucia : «Spero che il San Filippo sia pieno: dovremo essere bravi a coinvolgere il pubblico oggi, dovrà essere la nostra arma in più». Giornata speciale quella che aspetta il pubblico del San Filippo, atteso numeroso sugli spalti di via Bazoli: al primo canestro dal campo realizzato lapartitaverrà momentaneamente sospesa per consentire il lancio in campo di orsetti di peluche: si tratta di un’iniziativa nata dal sito internet «la giornata tipo» e battezzata «Teddy bear toss» e che tra la giornata odierna e la prossima coinvolgerà tutte le squadre di Basket dalla serie A alla serie B. Gli orsetti (ma va bene qualsiasi pupazzo di pelouche, in buono stato) verranno raccolti e portati in dono ai piccoli pazienti dei reparti pediatrici degli ospedali locali.

Newsletter

Iscriviti per ricevere aggiornamenti sulla vita della squadra e numerose offerte esclusive