Giornale di Brescia – Forlì anche contro Brescia con i soli italiani, contatto Sky-Lnp

4 dicembre 2014

Acque sempreagitate a Forlì, nella squadra che domenica ospiterà la Centrale in quel fortino infuocato che è il PalaFiera. Dopo aver giocato con Casalpusterlengo (vincendo) è a Ferentino (cedendo di misura e solo nel finale dopo essere stata avanti con margini in doppia cifra) senza gli stranieri Abott, Zizic e Becirovic, anche questa settimana la squadra romagnola si sta allenando con il solo gruppo di italiani, dove agli ordini di coach Finelli per altro spiccano giocatori del calibro di Carraretto, Saccagi, Bruttini, Andreaus e Frassineti, ai quali si aggiunge Brighi, per la già ribattezzata «sporca mezza dozzina». Il patron Boccio continua a promettere stipendi che nessuno però sta vedendo. Finelli non sa più che pesci pigliare:«Stiamo lavorando in una situazione che con lo sport c’entra ben poco». Nella migliore delle ipotesi anche contro Brescia la formazione sarà autarchica, ma Andrea Diana non vuole farsi condizionare rimanendo spiazzato da una situazione che potrebbe essere diversa da quella che ci si aspetta: «Noi ci prepariamo per affrontare Forlì sia al completo (ma Zizic non ci sarà essendosi fatto operare al gomito, ndr) che con la formazione italiana. Non possiamo sapere cosa succederà. Magari Boccio paga…». Sta di fatto che la situazione resta paradossale. La Lnp ha bisogno di rifarsi un’immagine e sta trattando con Sky la trasmissione, da gennaio, di due partite alla settimana (una di Gold e una di Silver) che potrebbero andare in onda il venerdì sera alle 20.30e la domenica alle 12 sul canale 204. Infine dall’anno prossimo anche in B, C e D sarà possibile scrivere a referto due stranieri.

Newsletter

Iscriviti per ricevere aggiornamenti sulla vita della squadra e numerose offerte esclusive