Bresciaoggi – La Centrale va alla carica: «Torniamo alla vittoria»

30 novembre 2014

Con un secondo posto da difendere e due amare sconfitte da cancellare la Centrale del latte torna in campo più arrabbiata che mai: in un San Filippo che si prevede possa essere gremito in ogni ordine di posto, nonostante l’avversario di turno non sia uno dei top team del campionato, la Leonessa dei canestri dà appuntamento ai propri tifosi alle 18 per la sfida contro Veroli. Motivi che rendono interessante l’incontro, nonostante la differente posizione occupata dalle due contendenti, ce ne sono a bizzeffe, ad iniziare per esempio dagli incroci fra ex, con Bartocci, Cittadini e Giammò schierati da una parte, e Jakub Wojciechowski sulla sponda verolana, ma l’unica vera ragione per cui la Centrale ha fretta di tornare in campo è quella di ricominciare a muovere la classifica. Verona e Ferentino hanno rappresentato due tappe amare, ma ormai rappresentano il passato ed è per questo che Andrea Diana spronai suoi: «Dopo due sconfitte consecutive è ora di ricominciare a vincere. Veroli è u-na squadra molto giovane, con due buoni americani e che fa dell’entusiasmo e della sfrontatezza le sue armi migliori. Noi abbiamo finalmente sfruttato un’intera settimana di lavoro per prepararci al meglio e arrivare concentrati a questa gara. Vogliamo riprendere il cammino e confermarci al secondo posto in classifica, perché se le tre sconfitte di questa prima parte di stagione hanno rallentato la nostra marcia, allo stesso tempo di hanno fatto capire che possiamo lottare alla pari con chiunque, anche con chi si è iscritto a questa LegaDue per puntare alla promozione». «Passiamo da Verona, prima in classifica, a Veroli, fanalino di coda, ma sono convinto che i nostri tifosi non ci faranno mancare il loro supporto – aggiunge il patron Matteo Bonetti -. Intorno a questa squadra si è creato un grande entusiasmo e vogliamo continuare a regalare soddisfazioni ai nostri tifosi». Ultima in classifica con 4 punti all’attivo, la formazione ciociara non ha certo tecnica, centimetri e peso dei bresciani, ma è comunque compagine che sa farsi rispettare. Dotata di un quintetto di buon valore, con Jakub WojciechowsM, la coppia di americani tutt’altro che scarsa formata da Alex Legion e Matt Shaw e gli esterni Andrea La Torre e Alessandro Grande, la GZC Veroli difetta pero’ sulla lunghezza della panchina, dove siedono quasi interamente i giovani di scuola Stella Azzurra Roma. Intanto sono molte le iniziative rivolte ai tifosi biancazzurri: ad esempio a Simone Pluda, che per primo ha acquistato il biglietto online, novità assoluta di questa settimana, sarà data la possibilità di seguire il riscaldamento pre-partita a fianco di Andrea Diana, dei giocatori e di tutto lo staff direttamente dalla panchina. Da registrare inoltre la presenza al San Filippo di tre Onlus: Vacanze e Dintorni ONLUS, Cooperativa Futura di Nave e Cooperativa II Ponte di Villa Carcina, associazioni di volontariato che operano con i disabili e che esporranno uno striscione creato dopo un percorso educativo sui valori dello sport e del tifo corretto. Ospiti della Centrale del latte anche gli atleti disabili di Special Olympics: 10 atleti scenderanno in campo tra il secondo e il terzo periodo per una dimostrazione pratica delle loro abilità con la palla a spicchi.

Newsletter

Iscriviti per ricevere aggiornamenti sulla vita della squadra e numerose offerte esclusive