Bresciaoggi – Il quarto viaggio: la Centrale non si ferma mai

13 novembre 2014

Ultimo match del tour de force per la Centrale del latte, impegnata stasera (ore 21) a Codogno contro l’Assigeco Casalpusterlengo. Quarata minuti che rappresentano l’aperitivo di un derby, quello della prossima settimana contro Verona, che ha tutto per essere catalogato come una delle partite più importanti della propria storia. Ed arrivare alla «sfida delle sfide» con il canna il colpo del possibile aggancio alla vetta della classifica sarebbe il massimo per la Centrale del latte. Ma come sempre un passo alla volta: stasera a Codogno, condense e black-out vari permettendo, la formazione cittadina sarà di scena, ancora in trasferta, nel recupero del match interrotto sull’8-8 lo scorso 12 ottobre a causa del parquet troppo scivoloso.
Graziella Bragaglio, la signora della pallacanestro italiana, che l´altra sera però ha vissuto una serata da incubo a Bologna, con otto dei suoi dodici consiglieri che dimettendosi l´hanno in pratica esautorata dal ruolo di presidentessa della Lno, glissa sull´accaduto e punta i fari sulla gara contro Casalpusterlengo. «Abbiamo deciso di non rilasciare dichiarazioni, che faremo fra qualche giorno – comincia la numero uno del Basket Brescia Leonessa -. Resto in carica per la gestione dell´ordinaria amministrazione e l’identificazione della data nella quale sarà convocata l’Assemblea Elettiva per il rinnovo delle cariche sociali e sarà mio impegno farlo nel più breve tempo possibile, al fine di garantire alla Lnp continuità di esercizio operativo in tutte le sue attività».
Sulla vicenda Graziella Bragaglio preferisce non proferire una parola di più. «Stasera, piuttosto, abbiamo una partita molto importante – precisa -. La squadra è stanca morta e non è certo nelle migliori condizioni fisiche. Tre partite che ci hanno sfiancato, nelle quali abbiamo preso un sacco di botte, ma anche raccolto tantissime soddisfazioni. Abbiamo la consapevolezza di aver costruito un gruppo di persone e giocatori fantastici, che in campo riescono a supplire ad ogni piccola manchevolezza che ogni tanto affiora. Siamo super soddisfatti di questo inizio di campionato, ma vogliamo continuare su questa strada. Ecco perché stasera dovremo fare molta attenzione. Sarebbe un grosso errore sottovalutare l’Assigeco perché come noi ha entusiasmo da vendere ed ha dimostrato di poter essere una delle assolute protagoniste del campionato. Quindi chiedo alla squadra ed allo staff tecnico, anche se non ce ne sarebbe il bisogno visto la loro grande professionalità, di adoperare la massima attenzione nell’affrontare questi quaranta minuti. Da domani poi penseremo al derby di mercoledì con Verona. E’ ovvio che mi piacerebbe affrontarlo con due soli punti da recuperare sui veneti».
La gara contro Casalpusterlengo ricomincerà dallo 0 a 0 e non dal punteggio che si era verificato al momento della sospensione come è stato precisato in un comunicato ufficiale inviato al club di Via Bazoli. Il Casalpusterlengo si presenta a questi appuntamento con tutti i propri effettivi a disposizione e forte del successo interno ottenuto contro il quotato Napoli, mentre i biancazzurri, che saranno come sempre sostenuti dai tanti supporter che giungeranno da Brescia, portano Marco Passera in panchina in pessime condizioni fisiche e utilizzabile solo in caso di assoluta necessità.

Newsletter

Iscriviti per ricevere aggiornamenti sulla vita della squadra e numerose offerte esclusive