Giornale di Brescia – Centrale avanti a strappi

28 settembre 2014

Vittoria sofferta per la Centrale del latte Brescia che nell’ultima amichevole di questo precampionato ha ragione della Paffoni Omegna, formazione di A2 Silver, per 94-88. Al cospetto di un avversario di tutto rispetto, seppur di categoria inferiore, la squadra di coach Diana è andata a strappi, ma il crescendo fatto registrare nella seconda parte di gara fa ben sperare in vista dell’esordio in campionato, previsto per domenica prossima in casa con Jesi. Ancora una volta sugli scudi il duo a stelle e strisce Nelson-Brownlee, ma ottime anche le indicazioni fornite dall’asse play pivot Fernandez-Cittadini. La gara si dimostra frizzante sin dai primi possessi con gli attacchi a punire sistematicamente le difese. Fernandez e Brownlee sono i più in palla in casa Brescia, mentre Nelson incappa in un paio di infrazioni di passi che fanno capire come l’ambientamento al basket europeo sia ancora da perfezionare. Col passare dei minuti l’intensità difensiva delle due squadre sale, con gli allenatori che cominciano a pescare a piene mani dalle rispettive panchine. Nel secondo quarto è Benevelli, in campo al posto di Cittadini, a mettersi in luce, ma Brescia soffre contro una Omegna che dimostra di avere qualcosa in più sotto il profilo della reattività. Diana opta per il quintetto lungo con Brownlee da numero «3», che delizia il pubblico del San Filippo con una devastante schiacciata a due mani. Nelson col passare dei minuti inizia a carburare e anche grazie alla zona press Brescia riesce a mettere la testa avanti in chiusura di quarto (47-45). Alla ripresa la Centrale ha il quintetto di partenza e mette in mostra un’intensità superiore rispetto alla prima metà di gara. Omegna però non molla e grazie ai «lunghi» chiude la terza frazione sul +4. In avvio di ultimo quarto Brescia impone alla partita una improvvisa accelerazione: il positivo Passera e Nelson guidano infatti un parziale 14-4 che lancia Brescia sul 79-74. Il clima è da campionato e due triple di Masciadri tengono in corsa Omegna. Brescia mantiene i nervi saldi e grazie ai liberi di Cittadini e Brownlee raggiunge il +7. Gli ospiti riescono a risalire fino a -3, ma la precisione dalla lunetta dei biancoblù chiude ogni discorso.

Simone Rizzolo

Newsletter

Iscriviti per ricevere aggiornamenti sulla vita della squadra e numerose offerte esclusive