Bresciaoggi – Centrale senza scampo nell’arena maledetta

13 settembre 2014

Lavorare, lavorare e ancora lavorare. Il sunto della sconfitta di ieri sera a Pistoia della Centrale del Latte (80-62) è proprio questo. Si dimentichi per un attimo il risultato finale, plausibilissimo contro una squadra di categoria superiore: Brescia dimostra di essere caparbia, di avere volontà, ma pure di essere ancora acerba. Impossibile pretendere di più dopo meno di un mese di lavoro e 4 amichevoli, ma il primo test veramente probante sottolinea che Brescia deve metterci un po’ più di testa e che tanti meccanismi vanno registrati in maniera diversa. Tabellini alla mano, la gara del mai amato PalaCarrara ricorda in minima parte la falsa partenza di Pisogne con Costa Volpino: 27 punti subiti allora, come ieri sera, prima del recupero del secondo quarto, vinto da Brescia (19-15 il parziale) prima del tracollo negli ultimi 2 quarti sotto i colpi di Landon Milbourne. In attesa di tornare in campo questa sera (ore 17,45) contro Jesi, avversaria nella prima di campionato e sconfitta da Torino (78-72), Brescia dovrà far tesoro di quanto successo contro Pistoia e procedere con qualche passo in avanti sulla preparazione della stagione. Roberto Nelson sta prendendo confidenza con i canestri italiani (12 punti, 4/6 da 2 ) in attesa di capire se sia un tiratore di striscia (lo 0/6 di ieri sera lo lascia intendere, anche se non è stata una gara da palati fini per le bombe: 6/28 per Brescia, 5/21 per i padroni di casa). In attacco mostra una particolare predisposizione a segnare Mirza Alibegovic che nei 19 minuti giocati sigla 13 punti (miglior realizzatore biancazzurro), alternandosi a Loschi da ala piccola. Senza Joshua Giammò che si sta riprendendo dall’infortunio patito a Iseo sabato scorso, Brescia dà spazio a un Passera che nel primo tempo gioca palloni importanti, mentre Fernandez appare spesso nervoso, e pronto a beccarsi col dirimpettaio di turno (sarà che anche lui non ha un gran feeling con il palasport toscano, dove ha visto sfumare il sogno promozione 2 anni fa). Ora non resta che inserire Justin Brownlee, arrivato ieri mattina e che verrà presentato ufficialmente insieme a Nelson la sera di mercoledì 17 alle cantine Montorfano De Filippo, a Coccaglio, dopo l’amichevole contro Tortona. Si spera che Brescia sia un po’ più spumeggiante rispetto a quanto visto ieri sera con l’innesto dei due americani. Già oggi però test importante contro una parigrado.

Alberto Banzola

Newsletter

Iscriviti per ricevere aggiornamenti sulla vita della squadra e numerose offerte esclusive