E’ gioia lontano dal San Filippo: Brescia sconfigge Napoli 80-86

22 marzo 2014

ADECCO GOLD - GIORNATA 26 - NAPOLI vs BRESCIA

Azzurro Napoli Basket 80–86 Basket Brescia Leonessa
(16-20; 34-45; 53-66)
Quintetti
Napoli: Black, Malaventura, Weaver, Allegretti, Brkic.
Brescia: Fultz, Loschi, Giddens, Slay, Rinaldi.
Arbitri
Cherbaucich, Riosa, D’Amato

Finalmente. Possiamo dirlo due volte, finalmente. Brescia trova il successo lontano dal San Filippo per la prima volta nel 2014 sul parquet del PalaBarbuto, casa dell’Azzurro Napoli Basket di David Brkic, sconfitta con il punteggio 80-86. Una grande prestazione di squadra, con Brescia che ha sempre comandato nel gioco e ha costruito la fuga decisiva nel terzo quarto, parziale che nelle ultime uscite si è spesso rivelato fatale per la Leonessa, nonostante più che qualche apprensione nel finale. In grande evidenza Gino Cuccarolo, che in 20’ di gioco colleziona 14 punti e 13 rimbalzi, oltre a Tamar Slay con 17 punti e 8 rimbalzi, Robert Fultz con 14 punti, capitan Di Bella con 12 punti e 6 assist e la coppia Loschi-Giddens con 11 a testa.

Brescia parte nel migliore dei modi, mettendo a referto un parziale di 4-0 con Fultz e Rinaldi mentre dall’altra parte Napoli fatica a trovare la via del canestro. Brkic segna i primi due punti dalla lunetta per Napoli ma Brescia è piuttosto arzilla: altri quattro punti portati unicamente da Slay e dopo 3 minuti di gioco la Leonessa è avanti sul 8-2. Weaver e Black combinano per il -1 ma Slay e Giddens da oltre l’arco rimettono quattro punti di distanza tra le due squadre (7-14). Weaver e Brkic si caricano sulle spalle Napoli e nonostante un mini parziale messo a referto in chiusura di primo quarto, Brescia conduce dopo 10 minuti di gioco sul 16-20. La Centrale parte bene anche nel secondo quarto, con Giddens che su suggerimento di capitan Di Bella va a inchiodare la schiacciata del +6: nel momento migliore della Leonessa però, J.R si vede fischiato il suo terzo fallo, che lo costringe alla panchina con grande anticipo rispetto alle previsioni. Napoli segna la tripla del -3 con Montano ma Brescia con Di Bella dalla lunetta e Cuccarolo rimette sette lunghezze di distanza tra le due squadre. Malaventura colpisce con la specialità della casa (il tiro da tre punti) e immediatamente Robert Fultz risponde con la stessa arma, costringendo coach Bianchi a chiamare timeout. Al rientro in campo, Brkic ne mette quattro di fila e Montano altri cinque, inframezzati dalla tripla di Di Bella, che valgono il -1. Fultz risponde alla grande con quattro punti in un amen e arriva anche per Weaver il terzo, pesantissimo fallo: Brescia ne approfitta con Loschi, che dalla lunetta fa 2/2 e l’azione dopo sgancia una bomba fondamentale dall’arco per il +7. Slay fa 2/2 dalla lunetta e Cuccarolo chiude al meglio il primo tempo con una schiacciata: Brescia è avanti dopo due quarti per 34-45.

Black apre con un canestro il terzo quarto ma arriva subito la risposta di Gino Cuccarolo, a cui viene però fischiato il terzo fallo del match (16 falli fischiati a Brescia, a fronte dei 9 fischiati ai partenopei…). Ancora Gino, che domina sotto le plance, firma prima il +11 e apre poi il contropiede finalizzato da Federico Loschi: Brkic prova a suonare la carica ma arriva sovente la risposta dalla media di Tamar Slay, per il +13 a metà parziale. Loschi mette altri due punti a referto, così come Slay poco dopo, che scarica la bomba del +16 prima e segna i liberi del +18 quando mancano poco più di 2 minuti alla fine del terzo periodo. Ceron prova a riaccendere il match con una bomba ma l’entusiasmo viene smorzato da Franko Bushati, che ruba palla e vola a inchiodare una schiacciata che permette ai ragazzi di chiudere il terzo quarto avanti di 13 (53-66). La Leonessa apre l’ultimo periodo con una tripla di Bushati e un canestro da due di Fabio Di Bella, ma Napoli risponde colpo su colpo e dopo aver messo a referto un parziale di 5-0 con Black e Weaver coach Martelossi chiama timeout per organizzare le idee. Al rientro in campo Cuccarolo segna da sotto il +11, mentre dall’altra parte sono Weaver e Black che provano a riaprire la partita: Fultz segna in penetrazione ma dall’altra parte Black mette il piazzato del -6 a tre minuti dal termine. Giddens vola a schiacciare ma arriva immediatamente la risposta da oltre l’arco di Weaver: Cuccarolo segna un canestro fondamentale da sotto per il 7 e Ceron segna dalla lunetta un libero sui due a disposizione. Giddens segna il piazzato dalla media ma Napoli piazza un pazzesco parziale di 7-0 in meno di un minuto che culmina con la tripla di Black del -1 a 23 secondi dal termine. Di Bella fa 2/2 dalla lunetta, Weaver perde palla nel possesso successivo e Di Bella mette al sicuro la partita segnando un ultimo libero della lunetta e servendo un assist a J.R Giddens. Brescia vince 80-86

Azzurro Napoli Basket: Malaventura 3, Allegretti, Black 27, Montano 8, Bryan, Izzo ne, Weaver 16, Brkic 15, Ceron 9.
Basket Brescia Leonessa: Bushati 5, Slay 17, Procacci ne, Rinaldi 2, Loschi 11, Fultz 14, Di Bella 12, Cuccarolo 14, Giddens 11, Maspero.

Newsletter

Iscriviti per ricevere aggiornamenti sulla vita della squadra e numerose offerte esclusive