L’angolo tecnico di Andrea Diana: Brescia Vs Trapani

22 febbraio 2014

Diana

Cosa è cambiato dal Trapani del girone d’andata a quello attuale?
Trapani ha mantenuto lo stesso roster del girone d’andata. Squadra dal quintetto di alto livello, molto pericolosi saranno Parker e Lowery nei ruoli di playmaker e guardia, sul perimetro, e Baldassarre e Renzi, ala e centro, dentro l’area. Ferrero e Rizzitiello sono due ottimi collanti che danno grande equilibrio alla squadra mettendo molta energia in fase difensiva, e sono capaci di prendere ottime iniziative in attacco non appena si presenti l’occasione.

Quali sono le caratteristiche principali offensive e difensive di Trapani?
In attacco alternano molto situazioni di 1 contro 1 dal perimetro, con Lowery grande protagonista grazie al suo straordinario dinamismo, a situazioni di 1 contro 1 vicino a canestro, con Renzi che si distingue come uno dei migliori centri del campionato. In difesa turnano la difesa a uomo con quella a zona, con l’obiettivo di abbassare il ritmo di gioco degli avversari, di indurli a commettere degli errori, sfruttando ogni recupero per scappare via in contropiede.

Qual è, al momento, il giocatore più in forma e quindi più pericoloso di Trapani?
Chiaramente dovremo fare molta attenzione all’intero quintetto di Trapani, dotato di grande classe. Individuo in Baldassarre il giocatore su cui porre molta attenzione, perché sta attraversando un ottimo momento di forma, e perché è un giocatore bidimensionale, capace di ottime giocate sia spalle che fronte canestro. Un occhio di riguardo su Rizzitiello, giocatore che ci fece molto male nella partita di andata, con due triple di fondamentale importanza.

Quale sarà la chiave del match?
La chiave del match sarà la continuità. Chi avrà più continuità di rendimento nell’intero arco della partita si porterà a casa la posta in palio. Nelle ultime due giornate questa qualità c’è sicuramente venuta a mancare. Ci saranno momenti di difficoltà, starà a noi farli durare il meno possibile attingendo da tutta la voglia di riscatto che abbiamo dentro di noi. In bocca al lupo Leonessa!

Newsletter

Iscriviti per ricevere aggiornamenti sulla vita della squadra e numerose offerte esclusive