Al termine di una settimana intensa, per la Leonessa è ora di tornare in campo

8 febbraio 2014

Roma_23

Complicato impegno per la Leonessa, che dopo una settimana terribile sotto molti punti di vista se la vede tra le mura amiche con i ragazzi terribili di coach Dalmasson, allenatore della Pallacanestro Trieste 2004.

Una squadra giovane e dotata di talento, capace di mettere in difficoltà con il suo gioco squadre blasonate come Verona, Capo d’Orlando, Torino e Barcellona e che al momento si trova a quota 14 punti in classifica, in piena lotta per la salvezza. Il roster dell’Acegas è ricco di alternative: nel quintetto base, in cabina di regia c’è il classe ‘80 Marco Carra, da anni protagonista con Trieste e attualmente capitano dei giuliani, che viaggia a quota 11 punti, 2 assist e 3 rimbalzi in 28 minuti di media. Al suo fianco uno dei giocatori più esperti dell’intero campionato di Adecco Gold, Ryan Hoover, già visto più volte in Italia sia nella massima serie che in Legadue: per lui sono 10 punti e 3.5 assist, con il 46% da tre e un pazzesco 40/39 dalla lunetta in stagione. Nel ruolo di ala piccola troviamo uno dei due americani di Trieste, Brandon Wood, firmato di recente mentre disputava il campionato di Adecco Silver con la maglia dell’Enegan Firenze: nelle prime due uscite sono più di 21 punti e 8 rimbalzi di media, conditi da 4 assist. Sotto canestro, nel ruolo di ala grande, il secondo americano dell’Acegas, Will Harris, all’andata grande protagonista del match con Brescia: al momento è il secondo miglior realizzatore della compagine giuliana, con 13.7 punti e 7.1 rimbalzi in 30 minuti di media. Chiude il quintetto c’è l’ex Dinamo Sassari Dane DiLiegro, leader sotto le plance con 13.3 punti e 9.3 rimbalzi.

Dalla panchina coach Dalmasson può contare su Michele Ruzzier, classe ’92 impegnato quest’estate nella spedizione U20 che ha conquistato l’oro agli europei e che sta ripetendo il buon campionato della passata stagione (8.4 punti e 2.7 assist e rimbalzi). Importante anche l’apporto di Stefano Tonut (compagno di squadra di Ruzzier agli Europei), che contribuisce con 6 punti in 20 minuti di media, oltre a Francesco Candussi, cambio dei lunghi che sta crescendo partita dopo partita (6 punti e 3 rimbalzi in 15 minuti di media). Chiudono le rotazioni i giovani Massimiliano Fossati (1.6 punti) ed Emanuele Urbani (1.1 punti).

Newsletter

Iscriviti per ricevere aggiornamenti sulla vita della squadra e numerose offerte esclusive